“Il valore e il carattere dell’Acropoli è incompatibile con un evento di questo tipo, non abbiamo bisogno di pubblicità, il simbolismo del monumento sarebbe svilito usandolo solo come “sfondo” per una sfilata di moda”, ha aggiunto Dimitris Pantermalis, il direttore del Museo che conserva i resti del fregio del tempio antico e le Cariatidi.

Concedere l’uso dell’Acropoli sarebbe stata un’umiliazione, è questo in soldoni il pensiero del popolo greco. Poveri sì, ma non al punto di vendere l’anima del paese ellenico.