“La mia fuga da Scientology”: il documentario che sta dividendo gli Usa

Scientology ci da sempre spunti interessantissimi di riflessione. E non solo a noi.

Negli Stati Uniti sta facendo molto discutere la serie “La mia fuga da Scientology”. Il 19 Febbraio, in seconda serata, sul canale Crime+Investigation, è andato in onda il primo episodio, che ha registrato oltre due milioni di telespettatori.

La serie in sette episodi vede protagonista l’attrice americana Leah Remini che va alla scoperta delle storie personali degli ex adepti, pentiti come lei. In ciascun episodio Leah raccoglie la testimonianza di un “disconnesso”, che racconta le ragioni che l’hanno spinto a lasciare la chiesa fondata da L. Ron Hubbard, come è riuscito a uscirne e, soprattutto cosa ha dovuto passare. Gli abusi, le minacce, le violenze fisiche e psicologiche, le persecuzioni, lo stalking. Tutto quello che L’Ultima Ribattuta cerca di denunciare da sempre.

Scientology, lo sappiamo, ha milioni di fedeli in tutto il mondo, tra cui celebrità come Tom Cruise o John Travolta (i quali più di una volta sono finiti sui giornali per azioni gravissime commesse perché indotti dalla setta). Eppure, guarda un po’, molte persone hanno deciso di abbandonarla. Tra i cosiddetti “disconnessi” (così è chiamato chi abbandona il culto) figura proprio Leah Remini (“The King of Queens”): nel 2013, dopo oltre trent’anni di appartenenza, la Remini ha deciso di lasciare Scientology che stava cercando di controllare ogni aspetto della sua vita.

“Spero che rendere noto al mondo cosa sta accadendo incoraggi altre persone a parlare”, spiega la Remini, “in modo che gli abusi cessino per sempre”. Sì, credici.

Quei poveretti che sono stati raggirati credono che sia una religione che salva la vita, ma chi non ne fa parte e riesce a mantenere un minimo di raziocinio riesce a capire la pericolosità del fenomeno: da un lato promette ai suoi adepti la possibilità di raggiungere la piena realizzazione personale e di liberare la Terra dal crimine, dalla guerra, dall’inquinamento (promesse abbastanza pretenziose) , ma dall’altro è accusata di vessarli con estorsioni e truffe, compiendo anche frodi fiscali. C’è gente che è finita sul lastrico. riceviamo p

AGGIORNAMENTO DEL 21/02/2017

Prontamente come sempre arriva la risposta dell’avvocato Fabrizio D’Agostino, che pubblichiamo per diritto di replica:

“Spett.le Redazione,

in merito all’articolo http://www.lultimaribattuta.it/60944_la-mia-fuga-da-scientology-il-documentario-che-sta-dividendo-gli-usa, inviamo con gentile richiesta di pubblicazione, appellandoci al diritto di replica, Legge sulla Stampa, la seguente:

Dichiarazione della Chiesa di Scientology
Il programma televisivo condotto dalla sig.ra Leah Remini riguardante la Chiesa di Scientology non è niente di più che una fiction basata su un copione concordato.
Coloro che intervengono come testimoni sono stati espulsi dalla Chiesa di Scientology anni fa a causa di condotta non etica. Dopo vari anni in cui hanno cercato di svolgere un’attività per guadagnarsi da vivere hanno scoperto che quella di apostata poteva essere una professione ben retribuita.
La sig.ra Remini ha ripetutamente calunniato e cercato di trarre profitto e attenzione dai media tramite una serie di espedienti pubblicitari falliti che poi sono culminati nell’attuale programma televisivo, un programma che si basa sulle testimonianze di un cast di pochi bugiardi dichiarati – sempre gli stessi – i quali, per soldi, hanno raccontato per anni versioni diverse delle stesse storie fasulle di maltrattamenti.
Molte delle loro affermazioni sono state esaminate e screditate nei tribunali americani.
La sig.ra Remini dovrebbe smettere di promuovere l’odio e l’intolleranza religiosa per ricavarne denaro.
La vera storia della Chiesa di Scientology, cosa fa, le sue credenze e pratiche sono disponibili sul sito www.scientology.it.

Cordiali saluti,
Fabrizio D’Agostino
Chiesa di Scientology di Roma e Mediterraneo”

Articoli correlati

14 Commenti

  1. Artemio said:

    PER LA CHIESA CATTOLICA QUESTA RELIGIONE DI SCIENTOLOGY E’ UNA SETTA SATANICA!!!
    MOLTE PERSONE HANNO AVUTO PROBLEMI SERI! PREFERISCO STARNE ALLA LARGA!

    • Laura said:

      Che Scientology è una setta e non una religione (lo è negli States solo per un motivo fiscale) non me lo deve dire la chiesa cattolica ma chiunque abbia due dita di cervello ci dovrebbe arrivare, la stessa chiesa cattolica dovrebbe chiudere la bocca visto ciò che ha fatto e continua a fare, solo per dirne una ricordo che un certo essere (non definisco umano perché non lo è) di nome Bagnasco ha detto che denunciare e fare i nomi dei preti pedofili lede la privacy..gli stessi preti “denunciati” non vengono messi in galera ma in strutture di recupero e poi reinseriti in altre parrocchie, ed il 99% torna a fare del male.

  2. Ale said:

    potete dire quello che volete a favore o contro ma secondo me la storia della disconnessione dai propri cari è un abominio e già questo va condannato penalmente secondo me, basta questo,peraltro fatto acclarato, a rendere l’idea di cosa sia questa setta qualcosa di molto pericoloso! state alla larga!

  3. john doe said:

    Purtroppo non si è molte volte in grado di giudicare cosa è qualcosa o qualcuno. Ma riusciamo ancora a farci influenzare da stampa e tv, in particolare quando un personaggio di spicco ( attore luminare o cialtrone di turno che sia) attacca cio che non gli aggrada.
    Io sono stato membro della Chiesa di Scientology e di mia iniziativa ne sono uscito. Niente piu che qualche telefonata ho subito. Non sono in grado di giudicare Scientology, ma in egual misura diffido di questi programmi di attacco alla stessa. Scientology o non Scientology Siamo influenzabili e chi non è con loro farà di tutto per affossare questa “Chiesa” Forse qualcosa di vero c’è Meditate

    • Laura said:

      Ovviamente stampa, tv e internet sono il male, Scientology e Hubbard sono il bene supremo mandati a noi, poveri e bisognosi per illuminarci la via..mah.
      Vorrei capire come una persona che ragiona un attimo su ciò che millanta questa setta possa anche solo pensare di entrarne a far parte?
      Sulla veridicità ognuno tragga le proprie conclusioni, personalmente non credo al 100% in nessuna trasmissione ma sicuramente molto di vero c’è.
      In Europa Scientology non ha questo grandissimo seguito (per fortuna)come negli Stati Uniti, sicuramente alcuni metodi saranno diversi (anche se non più di tanto).
      Già che per entrare in questa setta bisogna passare un test (OCA) nel quale guarda caso si risulterá sempre depressi e roba simile e cercheranno di venderti la loro “cura” sotto formato di corsi, libri ecc. creati da Hubbard qualche dubbio sulla loro “fede” mi viene.

      Stendiamo un velo pietoso su Miscavige.

  4. Mauro said:

    Purtroppo scientology secondo me approfitta di persone con poca personalità, poca stima di se stessi, gente che ha bisogno di sentirsi importanti per qualcuno, e loro riescono a dargli tutto questo, esaltandoli , gli fanno credere di poter spostare una montagna con un dito, ma la cosa pazzesca è che nel frattempo gli portavano via tutto, peggio degli uragani, perché non gli portan via solo la casa ma anche i soldi. (parlo per esperienza diretta in famiglia purtroppo) Povera gente

  5. Mauro said:

    Mio zio è mia zia sono da anni in scientology, avevano entrambi una casa di proprietà (tra l altro con grossi sacrifici da parte dei miei nonni per averla) , ma col passare del tempo hanno dovuto venderle per proseguire nei loro cosidetti ” studi ”. Ora vivono in affitto in un appartamento delle case popolari. Ognuno è libero di credere in ciò che vuole, ma è ridicolo credere agli asini che volano.Da evitare come la peste

  6. Monica said:

    Non mollare, Leah… Non mollare… Seguo costantemente il suo programma.. E credo che sia veramente immorale… Definirsi ‘chiesa, religione e Papa di Scientology…. Non riesco a comprendere come persone normali riescano ‘ cadere’nella sua ‘rete’… Io ho letto un libro di Scientology………… Ma onestamente…. Non mi ha nemmeno sfiorato L’idea di poter ‘entrare’ in qs ‘congregazione’…

  7. Laura said:

    Io sto seguendo la seconda stagione, in onda in questo periodo negli States, è una serie ben fatta, magari ci fossero più docu-serie di questo genere.
    Premetto che sono atea e aborro la chiesa cattolica, ma quando lessi le basi di Scientology non sapevo se ridere o piangere, (liberare la Terra dal crimine, dalla guerra, dall’inquinamento) ma come caspita si può nel 2017 credere a ste babbionate?Ok negli anni ’70 in pieno stle rivoluzione e figli dei fiori, ma per me oggi che una persona voglia entrare a far parte di questa setta è inconcepibile (come per tutte le pseudo religioni o per meglio dire sette), credere in qualcosa fondato da un tizio come Hubbard che era più fuori di un balcone è proprio ridicolo.
    Evito il discorso sugli attori.

  8. ANNALISA said:

    L’Avvocato di Scientology pensa che siamo ancora nel medioevo con la bolla al naso….siete degli …….. Meno male che il programma di sky rende tutto molto chiaro. Ma smettetela…

  9. Roberto said:

    Io frequento Scientology e ho appena finito di guardare il programma su Sky e mi spiace che sia l’unico programma On Demand che non sia possibile salvare in My Sky.
    Quello che ho visto nel documentario é sicuramente reale per quelle persone e tutto do per certo sia certamente accaduto alle persone del primo episodio su 8 che sono la prima serie.
    La mia esperienza e quella di altre migliaia di persone é totalmente differente e non ho mai in nessun mofo ricevuto ne osservato su altri, azioni simili.
    Anche nella Chiesa Cristiana ci sono preti pedofili e gente morente che lascia i propri averi, alla religione anziché magari, a pronipoti che non di sono mai fatti vivi negli ultimi 40 anni con questo anziano parente.
    Boh?!
    Abbiamo sempre a che fare con persone….
    Alcune sono cowboy con cappello bianvo e buoni e alcuni cavallo nero,cappello nero e orchi.
    Mistero della fede.
    Amen.
    By Roby di Bergamo (Dossena)

    • Laura said:

      Personalmente non lascirei nemmeno un calzino bucato alla chiesa cattolica e nemmeno alle altre chiese, ma un conto è scegliere un conto è obbligare.
      I preti pedofili li metterei al rogo come la stessa chiesa fece con coloro che reputava streghe.

      Scientology non ha motivo di esistere si fonda sul nulla se non su delle regole scritte da uno che scriveva libri di fantascienza e western, un personaggio che dire problematico era fargli un complimento.
      Per me una persona può credere in ciò che vuole anche che un telecomando gli possa indicare la via per la redenzione ma senza chiedermi un euro e senza dover subire vessazioni di qualsiasi genere.

      P.S.: pure io son di Bergamo

*

Top