“VIDi Con Cieca Convinzione la Lazio Per la Vittoria”: nasce il club biancoceleste a New York

new york

Non avrà il presidente americano come i giallorossi, ma anche la Lazio si spinge Oltreoceano arrivando fino New York. Un gruppo di tifosi italiani, “romani de Roma”, che si sono trasferiti negli States per motivi lavorativi, hanno infatti appena realizzato il loro sogno nel cassetto: dar vita al Lazio Club New York.

Sono 9 i ragazzi pionieri, 9 come gli eroi che nel 1900 fondarono il club biancoceleste a Piazza della Libertà. “Io vivo a New York da 10 anni”, ha raccontato Giovanni alla Lazio Siamo Noi. “Ho sempre cercato di creare un club dove condividere l’amore per la Lazio. Adesso finalmente ho trovato chi mi poteva aiutare e così abbiamo creato tutto questo”.

“Stiamo studiando e vedendo diverse opzioni di tessere per i soci”, ha dichiarato Fabrizio all’Ultima Ribattuta, altro membro del club. “Abbiamo in mente 5 livelli di membership: Olimpia, Aquila, Domus, Senator e Legionario. Ed a seconda di quanto un socio voglia essere parte integrante dell’associazione avrà dei benefici specifici. Poi ancora produrremo sciarpe, cappelli e gadget. Il tutto no profit naturalmente”.

Inoltre già online il sito Internet, la pagina Instagram con oltre 16o follower, Facebook e sono arrivati i saluti di vari giocatori come Peruzzi, Inzaghi, Immobile e Parolo.

La chicca è il numero romano sul logo: “VIDCCCLXV”, che indica la distanza tra la porta del club (all’interno del ristorante Via della Pace ad East Village) e Piazza della Libertà, ovvero 6865 km. “Quei numeri, quelle lettere in latino, rappresentano anche il nostro motto ‘VIDi Con Cieca Convinzione la Lazio Per la Vittoria'”, ha proseguto Fabrizio

E l’avventura newyorkese non poteva iniziare sotto migliore auspicio. Il club è stato inaugurato proprio sabato scorso, con la vittoria dei biancocelesti sull’Empoli. “Un’emozione incredibile la nostra prima partita tutti insieme”. E i seguaci del club aumentano a vista d’occhio. Laziali italiani, ma anche americani diventati tifosi del club più antico della Capitale.

Al triplice fischio finale del match contro i toscani, i 9 ragazzi sono andati in giro per le vie di Manhattan cantando l’inno “Vola Lazio vola”, con sciarpe e bandiere. La gente inizialmente li ha guardati stupita, poi qualcuno si è addirittura unito a loro.

L’obiettivo è quello di raccogliere più sostenitori possibili e creare un vero e proprio punto di ritrovo biancoceleste in terra statunitense. Un’iniziativa che si è subito rivelata vincente e che sta ottenendo consensi ogni giorno.

E a chi poteva essere dedicato il Lazio Club New York? Ovviamente a Giorgio Chinaglia.

Articoli correlati

2 Commenti

  1. spadino said:

    Grandi ragazzi…….e poi i giallozozzi hanno anche il coraggio di affermare che solo la seconda squadra della Capitale è seguita all’estero!
    Forza Lazio sempre

*

Top