Instagram, adesso si possono postare gli album di foto

Instagram, facebook, WhatsApp, social media, novità, aggiornamento

Giornate di grandi novità per social media. Ieri l’aggiornamento di WhatsApp con la possibilità di inserire gli status multimediali >>leggi qui<<. Da oggi, invece, su Instagram è possibile postare più foto alla volta (come negli album di Facebook, tanto il proprietario è sempre lo stesso).

Gli utenti di Instagram potranno così condividere sull’amatissimo social fino a 10 foto e video in un colpo solo. Le immagini, ovviamente, potranno essere singolarmente modificate con i caratteristici filtri dell’applicazione. Ma (c’è un ma, anzi ce ne sono due): non si potranno scegliere più formati (solo uno, lo standard quadrato) e si potrà inserire un’unica didascalia valevole per l’intero album. La novità è disponibile con l’aggiornamento della App già da oggi. 

È fuori di dubbio che Mark Zuckerberg & Co. stiano, tra i vari miliardi di utenti, guardino con un occhio privilegiato i giovanissimi e stiamo più attenti alle loro esigenze: dalle dirette video in streaming (in palese concorrenza con Twitter) alle “storie” (in palese concorrenza con Snapchat), disponibili su tutti i social di loro proprietà.

In ogni caso, va detto che le modifiche introdotte su Facebook, Instagram e WhatsApp in questi giorni lasciano chiaramente intendere che la tendenza sia quelle di uniformarle: già le “stories”, nate sulla App delle foto, è stata estesa a Facebook, fino ad arrivare ieri ad essere introdotta nell’applicazione di messaggistica istantanea. Ora è il turno degli album, prerogativa di Facebook (che, detto tra noi, rappresenta una grande novità: almeno evitiamo di doverci sorbire centinaia di foto della festa di compleanno della zia, postate senza capire il senso per il quale è nato quel social).

Qualche suggerimento per gli sviluppatori. Instagram è una App molto bella, ma è inconcepibile che manchi di al meno un paio di caratteristiche a nostro giudizio fondamentale: i link cliccabili da inserire nella didascalia o nei commenti (funziona solo se inserisce un sito nella descrizione del profilo) e, soprattutto, la possibilità di “ignorare” l’utente che posta foto brutte, noiose e ripetitive (senza doverlo per forza cancellare dalla lista degli amici).

 

 

Articoli correlati

*

Top