Targa per Paparelli: sistemata dal Coni dopo la segnalazione dei tifosi laziali

paparelli

Era ridotta malissimo (a dir poco), adesso è tornata a splendere come merita. La targa in onore di Vincenzo Paparelli è stata completamente ripulita, pochi giorni dopo la segnalazione dei tifosi biancocelesti.

Altrimenti, quasi sicuramente, sarebbe ancora in quelle pessime condizioni. E adesso è ora di sistemare anche il murales, sempre in ricordo di Paparelli, a via Cornelia, all’interno del parco.

Tutto nasce dallo sguardo attento di un sostenitore laziale dei Distinti, Cristiano Franchi e uno di Tevere, Fabrizio De Santis (anche conduttore radiofonico) che hanno notato la targa, posizionata sotto la Curva Nord, sporca, rovinata, con la scritta “Vincenzo Paparelli, al tuo fianco nel passato, nel presente per non dimenticare. La città di Roma alla famiglia e al popolo biancoceleste”, che si leggeva a fatica. Entrambi si sono subito messi in contatto con una ditta edilizia per sistemarla e mandato la segnalazione al Coni con una nota che, in sostanza, si può tradurre con un “se non potete pensarci voi, pagheremo a nostre spese la sistemazione della targa di Paparelli”.

Il Coni ha riposto subito presente ed è intervenuto immediatamente. Oggi, la foto della targa per il tifoso laziale assassinato il 28 ottobre del 1979 ha fatto piacere a tutto il popolo biancoceleste. Sembrava praticamente nuova. E così dovrà rimanere, sempre. Perchè nessuno deve dimenticare quell’orribile tragedia, quell’omicidio, che ha segnato per sempre la rivalità tra Lazio e Roma

Articoli correlati

*

Top