Al Baghdadi. “Isis sconfitto, è arrivato il momento degli attentati”

Isis

In un messaggio la conferma che l’Isis, in rotta in Medio Oriente, ha intenzione di continuare la guerra a casa nostra.

Abu Bakr al Baghdadi, il capo dell’Isis, avrebbe diramato un ordine rivolto ai suoi combattenti. Il contenuto del messaggio sarebbe quello di nascondersi o fuggire all’estero per spostare la loro attività nei paesi degli “infedeli”.

Un arrivederci più che un addio, con l’implicita ammissione di una sconfitta che a molti sembra imminente, visto che l’esercito iracheno e le truppe della coalizione internazionale stanno chiudendo in una morsa la roccaforte dello Stato Islamico di Mosul.

Questo concetto è contenuto nelle parole di un discorso rilanciato dalla rete televisiva irachena Alsumaria, citata da AL Arabiya, secondo cui fonti locali del governatorato iracheno di Nineveh avrebbero intercettato quanto detto da Al Baghdadi e rivolto a predicatori, dignitari e combattenti dell’Isis.

Un’esortazione a continuare la guerra nei paesi d’origine, diretta soprattutto ai foreign fighters, con il suggerimento diretto a loro di ritornare nei luoghi di provenienza e di farsi esplodere in attentati.

Un modo di combattere tanto subdolo quanto efficace, capace di far piombare nel terrore l’intera Europa. Un vecchio continente in cui chissà quanti terroristi, scappati da Iraq e Siria, sono già approdati. E ora, come se non bastasse, arriva la conferma che l’iniziativa che si credeva di pochi è in realtà un piano studiato e preordinato.

Articoli correlati

*

Top