La remuntada del Barca e i paragoni dei tifosi col derby di coppa 

Nel calcio i miracoli (sportivi) esistono eccome. Se ti chiami Barcellona, poi, allora compierli diventa di sicuro più semplice.

Una partita che rimarrà nella storia quella tra i catalani e il Psg. Una remuntada incredibile, (4-0, 1-6) da infarto, da raccontare ai nipotini.

Sui social network non si parla d’altro che del successo di Luis Enrique e dei suoi giocatori.

E, basta farsi un giro su Facebook, inevitabile che i tifosi di Lazio e Roma parlino di derby, paragonandolo alla rimonta del Camp Nou. O meglio, di quel derby di ritorno di Coppa Italia, in programma il 5 aprile. I biancocelesti hanno il vantaggio di aver vinto 2 a 0, la Roma sarà chiamata quindi all’impresa.

Certo è che dopo aver visto la partita di ieri del loro ex allenatore Luis Enrique (che anche ieri, forse ironicamente, ha salutato i romanisti), i giallorossi avranno sognato ad occhi aperti di potercela fare. E i post al riguardo sono stati moltissimi.

Remuntada sará“, ma anche sfottò da parte dei laziali “vi é convenuto cacciare Luis Enrique, bravi“.

Di sicuro, in questi momenti dovrebbe regnare la scaramanzia, quantomeno il silenzio.

Già Nainggolan ha commesso un errore clamoroso in quel video pubblicato “a tradimento” da un tifoso, nel quale parlava di vittorie certe sia all’andata che al ritorno nella stracittadina. Ed è stato subito smentito. Dopodiché è stato il turno del “Menestrello”, cantante di fede laziale, che è addirittura incappato nel madornale sbaglio di comporre e mettere in rete un motivetto dal titolo “Te l’ho rialzata in faccia“, quando ancora mancano 90 minuti (più eventuali supplementari e rigori). Bersagliato di critiche dai sostenitori biancocelesti, è stato costretto a rimuoverlo dal web, ma ormai la frittata l’ha fatta.

In queste occasioni uno dovrebbe rimanere in silenzio, come ha fatto il Barcellona e, una volta centrato l’obiettivo, iniziare la festa. E lo sfottó.

Articoli correlati

*

Top