Dieta del riso: come dimagrire velocemente e in salute

Chi l’ha detto che per dimagrire c vuole tempo? La dieta del momento dimostra il contrario. Perdere un paio di chili in pochissimi giorni si può. La soluzione è la dieta del riso.

E’ la dieta del momento ed è un regime alimentare che si basa sul cereale più semplice che c’è . E anche il più benefico per il nostro organismo. Da sempre simbolo dei regimi alimentari ad Oriente il riso è ormai parte integrante anche della dieta mediterranea. Bianco, nero, rosso o integrale che sia ha ottime proprietà diuretiche, è drenante, disintossicante, snellente e ricco di fibre.

Il riso sazia maggiormente rispetto alla pasta in quanto durante la cottura assorbe molta acqua ma anche perché, in quanto carboidrato complesso, ha necessità di un tempo di digestione più lungo. Tutto questo ovviamente è un vantaggio per chi sta a dieta e non vuole sentire, tra un pasto e l’altro, i morsi della fame.

E’ inoltre indicato nelle diete ipocaloriche in quanto 100 grammi di riso (che sono tantissimi) apportano 330 calorie circa. Soprattutto la variante integrale, poi, è ricca in fibre e dunque aiuta il benessere intestinale favorendo la regolarità. Infine, grazie al fatto che il riso è ricco di potassio e povero di sodio, questo cereale è in grado di stimolare la diuresi, fattore non indifferente quando si vuole buttare giù un po’ di peso.

In cosa consiste la dieta del riso? In due fasi. La fase uno della dieta del riso è considerata di disintossicazione, l’apporto calorico è infatti per i primi giorni molto basso e arriva solo a circa 800 calorie. Si mangia sostanzialmente riso (meglio se integrale) con un filo d’olio, frutta e verdura. Questa prima fase, della durata massima di due settimane, è quella in cui si dimagrisce di più e ci si sgonfia parecchio (soprattutto la pancia).

Nella seconda fase, che permette l’assunzione di 1200 calorie, si possono inserire anche legumi e proteine animali magre come ricotta, alcuni tipi di pesce e pollo oltre che verdure crude, cotte a vapore o alla griglia, frutta fresca o essiccata e altri tipi di cereali o pseudo cereali meglio se senza glutine. Per condire è consentito pochissimo sale e olio extravergine di oliva.

Esiste poi un’altra variante. Si compone di 2 fasi molto brevi dato che complessivamente questo regime alimentare si segue per soli 9 giorni più i primi 3 considerati di disintossicazione. Nella prima fase si mangia praticamente solo riso e prodotti dietetici a base di riso (tipo gallette) con un filo d’olio e poca frutta e verdura; nei successivi 9 giorni si possono aggiungere invece proteine magre come ricotta e pollo e porzioni più abbondanti di frutta e verdura.

Quindi. Cosa possiamo mangiare se decidiamo di intraprendere la via del riso? Oltre al riso (sempre meglio integrale) sono concessi poi anche altri alimenti: frutta e verdura, altri cereali o pseudo cereali integrali (meglio se senza glutine come miglio, quinoa, amaranto e grano saraceno) e legumi secchi. Per quanto riguarda le proteine animali è possibile consumare con molta moderazione solo: formaggio magro, pesce magro, pollo. Non è possibile utilizzare invece condimenti come oli (ad eccezione di poco olio extravergine di oliva), burro, grassi, ecc. Bandito anche ovviamente l’alcool.

Articoli correlati

Un Commento

  1. Lucia 10 said:

    Ciao! spesso la dieta e gli esercizi non bastano, io personalmente sono a favore di tratamento con le pillole dimagrante, ho preso reductil 15mg dosaggio, e ho riuscito perdere il peso subito e senza effetti collaterali, 8kg in due messi, con sicurezza posso consigliare!

*

Top