WhatsApp: gli hacker sanno come “rubarti” tutti i file

Tutti “schiavi” di WhatsApp. Il servizio di messaggistica online più popolare del mondo ha davvero, in pochi anni, conquistato tutti. Senza dubbio si tratta di un’invenzione tecnologica geniale, unica, rivoluzionaria.

Ma attenzione perché la app più scaricata del pianeta ha una falla che può esser sfruttata dagli hacker per impossessarsi dei dati altrui. La stessa presente anche nel servizio Telegram.

In che consiste? In pratica, basta una foto, o meglio, un’immagine, per farsi hackerare.

La falla riguarda solo le versioni web (ovvero la possibilità di chattare direttamente dal computer) di entrambe le applicazioni di messaggistica.

Il codice malevolo è nascosto all’interno di un’immagine inizialmente innocua. Ma a quel punto, non appena un utente ci clicca sopra, l’hacker è in grado di entrare in possesso di tutti o quasi i dati archiviati. Ecco forse spiegato il motivo di tutti i vip ai quali hanno “rubato” foto hot e che poi sono finite in rete.
Questa vulnerabilità di Whattapp consente infatti di prendere il controllo completo sugli account, accedere alle conversazioni personali e di gruppo, foto, video e vari file. 

Come scrive l’edizione online del Messaggero “È stata scoperta dai ricercatori di Check Point Software Technologies: hanno avvisato le due società che hanno sviluppato una correzione a livello globale“. Che, però, ancora non è stata completata al 100%.
Questa nuova vulnerabilità espone centinaia di milioni di utenti WhatsApp Web e Telegram Web al rischio di vedersi sottrarre il proprio account“, spiega Oded Vanunu di Check Point.

Come fare per evitare ogni tipo di rischio? Usare la versione più recente dell’app, riavviare il browser e il programma usato per la navigazione su Internet. Sempre che non sia troppo tardi…

Articoli correlati

*

Top