J-Ax ci ricasca: altro “Vaffa” ai sostenitori del Family Day

Lui dice di seguire la politica del rispettare le idee altrui: eppure nel giro di pochi giorni J-Ax ha dedicato un secondo “Vaffa” ai sostenitori del Family Day colpevoli di non pensarla come lui.

Non era bastato il “vaffa…” mandato da J-Ax in coppia con Fedez durante la puntata de Le Iene: evidentemente il cantante non sa esprimersi in altri modi verso il partecipanti al Family Day che in questi giorni hannoraccolto quasi 50mila firme per chiedere alla redazione di Italia1 le scuse dopo quel gesto (leggi qui). La loro colpa, secondo J-Ax, è quella di non rispettare la volontà degli altri di farsi una propria vita, con riferimento alle coppie e alle adozioni gay: così l’artista arriva addirittura a scomodare l’insegnamento di Gesù Cristo, “Ama il tuo prossimo come te stesso”, salvo poi dimenticarlo quando espone il dito medio ai suoi nemici. Eppure uno dei principali punti del Family Day è proprio la difesa dei più piccoli: i bambini, infatti, sono tra le vittime principali di un mercato – quello della fecondazione assistita – che permette alle coppie omosessuali di avere un figlio. J-Ax, secondo le varie associazioni pro-life, non si pone minimamente la questione del diritto di un bambino ad avere un padre e una madre: è giusto che per tutelare i diritti di alcune coppie, vengano calpestati quelli dei bimbi?

Non solo: J-Ax dimentica che dietro la fecondazione assistita ci sono anche tantissime donne sfruttate che per i soldi decidono di mettere a disposizione il proprio corpo subendo gravissime conseguenze fisiche per il resto della loro vita. In Francia, ad esempio, ci sono associazioni di femministe, tra cui molte donne lesbiche, che questo dramma lo conoscono e si battono per contrastarlo in tutto il mondo. In Italia, invece, le cose vanno un po’ diversamente.

In molti casi si verificano vere e proprie tragedie con il ripensamento di molte donne nel cedere il figlio appena partorito e letteralmente strappato per essere donato alla coppia gay che lo ha appena comprato. “Appena è nata la bambina, mi sono subito sentita legata a lei, ho percepito che era mia figlia e sapevo che non potevo separarmi da lei”, è stato il racconto di Elisa Gomez durante un incontro al Senato. La donna è misteriosamente scomparsa lo scorso ottobre, proprio quando stava per ottenere il riaffidamento della bambina.

Articoli correlati

Un Commento

  1. Matt Deamon said:

    Cazz*, J-Ax deve essere proprio importante per gli amici del family day visto lo spazio che gli viene concesso.

*

Top