Sgarbi show: risse negli studi tv ed elogi alle donne dell’est

Sgarbi non si smentisce mai. Il suo personaggio, irriverente e aggressivo, gli ha portato tutta popolarità di cui gode oggi. Altrimenti, diciamocelo, un critico d’arte non sarebbe mai diventato così pop. Ma non è che Vittorio stia un po’ esagerando?

L’ultima “bravata” si è consumata negli studi televisivi del talkshow Bianco e Nero, in onda su La7. Il tema del dibattito era la legittima difesa, e prendeva spunto dall’episodio di cronaca che ha per protagonista il ristoratore di Lodi che ha ucciso un ladro rumeno. Come al suo solito, Sgarbi ha prontamente alzato la voce quando si è visto interrompere dal conduttore Luca Telese. Un atteggiamento che ha provocato la reazione della giornalista Luisella Costamagna: “Non si può accettare questo comportamento”, ha affermato. Sgarbi in tutta risposta ha esclamato: “Non si possono accettare le tue ca****e quotidiane… Allora v********o!”.

Il conduttore, alle strette, ha provato a ristabilire l’ordine in studio rimproverando Vittorio:

“Se devi continuare così, ti alzi e te ne vai. Quando ti sarai calmato potrai finire la frase”, ma Sgarbi non aspettava altro, “Io non me ne vado, te ne vai tu! Vuoi vedere che non la finisci tu la frase? Stai zitto! Taci! Ti faccio tacere perché non sei un conduttore, sei un uomo che interrompe!”. Peccato che stavolta il critico d’arte si è beccato una reazione, tanto educata quanto significativa da parte di Luciana Castellina, anche lei ospite al tavolo di Bianco e nero, che ha proposto una fuga collettiva dallo studio poco prima della pubblicità, lasciando in studio Vittorio Sgarbi da solo, in compagnia di Mauro Corona. La sceneggiata non è durata molto, dopo poco gli ospiti infatti sono rientrati in studio.

Ma la sfuriata a La7 non bastava per far parlare di sé durante il weekend. Poteva non dire la sua sul caso del programma di Paola Perego chiuso per il simpatico approfondimento sulle donne dell’est? Ovviamente no.

“Ho avuto decine di donne dell’Est, sono sempre sexy e non mettono tute o pigiami, è un buon consiglio a che le donne non pensino di mettersi in modo trasandato evitando con ciò di piacere agli uomini. Perdonano il tradimento? Meglio! Una donna che perdona il tradimento è meglio di una donna che ti rompe i coglioni. Questi sei punti sono quasi un consiglio ad essere così”. Così si è espresso.

Il punto non è tanto se quel decalogo fosse uno scherzo, un consiglio o altro, ma che Sgarbi vada a dire in televisione che praticamente una donna per tenersi un uomo deve diventare un’entità a metà tra una gheisha e una casalinga degli anni cinquanta. Vittorio, va bene tutto, il tuo personaggio è bello, fa ridere. Però pensaci un attimo prima di parlare. Dai.

Articoli correlati

*

Top