Poste Italiane, via Marmorata: dopo la nostra denuncia, torna la normalità

Diamo a Cesare quel che è di Cesare e, soprattutto, facciamo un applauso a Poste Italiane. Ma prima ci prendiamo il merito di dire che, senza l’Ultima Ribattuta, la situazione non sarebbe cambiata.

E invece, dopo la denuncia della nostra redazione (clicca qui) della scorsa settimana sulle ignobili condizioni del cortile antistante dello storico ufficio postale di Via Marmorata a Testaccio, ora è tornato tutto all normalità. Tutto pulito, tutto nuovamente perfetto. Sono state potate le siepi dove erano nascoste sedie, materassi, giornali e cibo di extracomunitari e senzatetto (e dove era pieno di escrementi) è stata bonificata la zona e tagliata l’erba. Insomma, basta farsi un giro lì, per rendersi conto della trasformazione che è avvenuta.

Un bel successo per l’Ultima Ribattuta, che nei giorni scorsi aveva ricevuto diverse telefonate da parte del personale dell’ufficio postale in questione che facevano presente il fatto che, più volte, era stata segnalata alle forze dell’ordine questa situazione di disagio. Ma che nessuno aveva mai deciso di intervenire. Una volta che l’articolo di denuncia ha iniziato a circolare, però, è diventato impossibile girarsi dall’altra parte.

E la bella notizia è anche uno spettacolo per gli occhi. Perché vedere nuovamente quel giardino splendere è davvero molto gratificante per tutti i cittadini romani.

Certo, rimane il degrado in altre zone della Capitale, ma intanto un primo passo è stato fatto.

Sperando che sia solamente l’inizio…

Articoli correlati

*

Top