WhatsApp introduce i messaggi (non visualizzati) cancellabili entro 2 minuti

whatsapp, messaggi, app, cancellabili, destinatario, spunte blu, tecnologia, status

La vostra vita ha preso una brutta piega dopo un aver mandato, impulsivamente e senza pensarci bene, un messaggio su WhatsApp? Tranquilli, non vi succederà più. Presto si potranno eliminare i messaggi inviati prima che il destinatario li legga. Perché in fondo Mark Zuckerberg ci vuole bene.

Due minuti di tempo per ‘ritrattare’ il messaggio una volta inviato. Questo è il tempo che WhatsApp pensa di concedere agli utenti per cancellare le parole ancora non lette dal destinatario in chat. La novità, come spesso accade, è stata anticipata da WABInfo su Twitter, con un sondaggio che invita gli iscritti ad esprimersi sul nuovo revoke.

La funzione – già presente ma solo nelle versioni beta dell’app per Windows Phone, iOS, Android e annunciata da qualche mese per gli tutti gli altri – concedeva finora 29 minuti per potere eliminare i messaggi inviati, purché non ancora letti. Non è ancora chiaro se la revoca in questi nuovi termini prevede un avviso che annuncerà la cancellazione al destinatario del messaggio. Speriamo di no, altrimenti la novità avrebbe molto poco senso, vaglielo a spiegare poi al destinatario perché hai cancellato il messaggio. E cosa c’era scritto, soprattutto.

Al momento, l’app di messaggistica che ha cambiato la nostra vita permette di eliminare i messaggi ma solo sul proprio dispositivo, mentre restano ovviamente visibili al destinatario perché sono salvati sul server.

La caratteristica imminente per modificare o revocare il testo digitato e inviato dovrebbe invece servire per modificare/eliminare il messaggio anche sul server di WhatsApp, facendo sparire anche le tracce sul device del ricevente. Insomma, eliminare le prove, ripensarci prima di fare danni, evitare drammi. Nel frattempo è tornato lo status testuale, clamoroso dietrofront dopo l’attivazione di quello multimediale, con foto e video, che non piaceva a nessuno ed era stato riccamente ignorato dagli utenti.

Articoli correlati

*

Top