Rai, Fabio Fazio e Daria Bignardi (volesse Iddio) lasciano viale Mazzini?

fazio, bignardi, rai, raidue, raitre
Fabio Fazio e Daria Bignardi

Per il momento (purtroppo) sono solo supposizioni. Sta di fatto, però, che l’abatino Fabio Fazio e la grigia Daria Bignardi in questi giorni hanno apertamente lasciato intendere di voler salutare la Rai e andare (a far danni?) altrove.

Di ieri pomeriggio l’enigmatico tweet nel quale lo strapagato presentatore ha scritto “In una tv che cambia, bisogna assumersi responsabilità e nuovi rischi. D’ora in poi, ovunque sarà, vorrei essere produttore di me stesso…” insinuando il dubbio di una sua imminente dipartita, molto probabilmente a seguito del tetto di 240 mila euro degli stipendi che viale Mazzini dovrebbe applicare da aprile anche ai consulenti artistici. E mica si lavora per la gloria qui, e che diamine. Anche perché il contratto di Fazio in Rai è in scadenza… Sicché…

Dall’altra parte, invece, c’è la nuora di Sofri che (finalmente) si è stancata di collezionare un disastro dopo l’altro e che, almeno stando alle indiscrezioni di Dagospia, starebbe per lasciare la Rai in concomitanza con la pubblicazione del suo ultimo libro intitolato “Storia della mia ansia”. Non che ci importi molto dell’ansia della Bignardi, speriamo solo che non sia una mossa pubblicitaria per far parlare di sé e spingere il libro e che poi resti lì. Lascia ben presagire, però, una sua vecchia intervista a La Repubblica, lo scorso ottobre, nella quale definì il suo primo anno di lavoro alla guida di Raitre «una parentesi, per quanto appassionante». Visti i danni che ha combinato in Rai da quando è arrivata >>leggi qui<< non ci resta che sperare che si chiuda presto.

 

 

Articoli correlati

*

Top