Milano: Polizia gira con la Ferrari dei malavitosi

La polizia locale gira con la Ferrari della malavita. Nulla di inventato: è stata sequestrata alla criminalità organizzata l’anno scorso, riassettata e adesso ci sfrecciano i vigili urbani a Milano. Siamo seri? Sì, purtroppo.

L’auto è stata confiscata nel settembre del 2015 alla mala meneghina e affidata alla Locale grazie alle leggi antimafia, “che stabiliscono la confisca di beni mobili sequestrati e il loro affido da parte del tribunale agli organi di polizia“.

Nulla di illecito quindi, anche se, vedere una Ferrari 458 Spider con la scritta “Poliza Locale”, fa un certo effetto. E chissà poi quali costi altissimi hanno benzina e manutenzione. Pure se il riassetto da auto-bolide normale ad auto-bolide di ordinanza è stato disposto gratuitamente dalla casa di Maranello.

Le polemiche comunque non sono mancate. Sui social tante le critiche rivolte al corpo di polizia locale di Milano. E anche sui giornali è dilagata l’ironia. “La bella vita de vigile urbano milanese“, ha titolato il Fatto Quotidiano con tanto di gigantografia della Ferrari.

Sarà anche diventato un “simbolo di legalità”, come ha dichiarato il comandante della municipale Antonio Barbato. Ma è un’immagine che stona, eccome se stona…

Articoli correlati

*

Top