Fiumicino: tutti pazzi per l’asta degli oggetti smarriti in aereo

asta, oggetti smarriti, fiumicino

Il bello del viaggio non è la meta ma il tragitto. Se poi dopo il viaggio riesci ad accaparrarti anche un bel tesoro tanto meglio.

Si scrive “tesoro” si legge oggetti smarriti, smarriti per alcuni e battuti all’asta per altri. All’aeroporto di Fiumicino se perdi una cosa e non la vai a recuperare entro un anno, scatta automaticamente la vendita all’asta. E si possono fare veri e propri affari d’oro. Quella di quest’anno si è svolta ieri, 19 aprile, presso il
locale Salsedine in via della Scafa 143.

L’evento è organizzato da un istituto di vendite giudiziarie accreditato presso il Tribunale di Velletri, è a cadenza annuale e permettendo l’acquisto, in base alla migliore offerta, dei bagagli abbandonati negli anni passati. I bagagli messi all’asta sono stati precedentemente aperti per i necessari controlli di sicurezza e quindi richiusi, mentre gli unici oggetti esclusi dall’asta saranno i generi alimentari.
L’asta è andata avanti dalle 9 del mattino fino a tarda sera. Ed è stato un successone. Come da regolamento l’offerta si fa a scatola chiusa, vietato sbirciare per gli acquirenti in cerca di affari. Però si può tastare, soppesare, leggere le etichette e consultarsi, chiedere consigli. Più o meno con 180/200 euro si possono portare a casa anche 5 valigie.

Il divertimento a Fiumicino è aprire le valige come se fossero gigantesche uova di Pasqua, o regali di Natale. E ci si può trovare davvero qualsiasi cosa, vestiti nuovi, occhiali di marca, contanti nascosti nelle tasche interne della valigia, tablet, computer Apple, ma anche dentiere e santini della madonna.

La maggior parte dei partecipanti è composta da clienti abituali e affezionatissimi. Si conoscono tra loro tramite soprannomi e sono così esperti che si portano appresso lente di ingrandimento per vedere se i gioielli che trovano sono veri o meno. Ed è una caccia al tesoro che si tramanda pure di padre in figlio.

Poi, a volte, c’è anche il finale strappalacrime. Come ieri: una sposa ha ritrovato la macchina fotografica con le foto del suo viaggio di nozze. Che dire, tutti pazzi per gli oggetti smarriti.

Articoli correlati

Un Commento

  1. dino said:

    Esistono soluzioni GRATUITE per rintracciare i propri bagagli smarriti. C’è un servizio my-validactor – Lost&Found che consente a chiunque di creare codici che se fotografati consentono il rintracciamento della propria valigia e non solo

*

Top