Mediaset e Champions: quell’esclusiva di Premium che esclusiva non è

mediaset

Se non è una truffa, poco ci manca. Protagonista del “disguido” che ha fatto infuriare gli abbonati, Mediaset, che nel 2014 ha acquisito i diritti della Champions League, soffiandoli a Sky. Un investimento che è costato all’emittente di Cologno Monzese 700 milioni di euro.

“Da oggi, tutte le partite di Champions saranno solo su Premium”, il comunicato lanciato e ripetuto a più riprese da Mediaset in questo ultimo triennio. Peccato, però, che i fedelissimi abbonati siano stati “ingannati” perché la promessa non è stata mantenuta. Motivo? Non tutti i match sono state trasmessi in esclusiva nel pacchetto a pagamento. Anzi, più di una gara (una per ogni turno) è stata mandata in chiaro su Canale 5 o Italia 1. In realtà nulla di così scandaloso, visto l’accordo tra Uefa e Mediaset (volutamente non pubblicizzato), che stabilisce la messa in onda di un incontro, a scelta di Mediaset, in ogni settimana di Champions League. Esempi lampante sono stati i quarti di finale di andata tra Juventus e Barcellona, trasmessi in chiaro come accordato in partenza e il ritorno tra le due squadre, che però doveva esser riservato solo agli abbonati. Così non è stato.

“Mediaset fiuta l’affare”, scrive il Fatto Quotidiano. “10 milioni di spettatori e prezzi della pubblicità astronomici: 30 secondi di pubblicità in rotazione a 200.000 euro e 15 secondi di superspot a 165.000 euro. Anche la partita di ritorno è stata mandata in onda su Italia 1 e non in esclusiva su Premium”. Ma, in realtà, non si poteva.

E quelli che hanno pagato, appunto, l’esclusiva? Qualcuno ha mandato la disdetta, altri hanno inviato lettere di protesta. Ma la questione è poco chiara e comunque rescindere il contratto è un’operazione lunga e complessa: occorre inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno spedita almeno 30 giorni prima della scadenza dell’abbonamento, una lettera, andare poi alle poste con code infinite e pagare varie penali scritte sul contratto. Insomma, non conviene poi moltissimo.

Però, hanno ragione (salvo una spiegazione logica da parte di Mediaset) i clienti di Premium. Perché hanno pagato un’esclusiva che, in realtà, di esclusivo non ha praticamente nulla. Se lo avessero saputo prima, molto probabilmente, non avrebbero sottoscritto l’abbonamento

Articoli correlati

4 Commenti

  1. Maurizio said:

    Brava Laila io ho un bar e quando c era da guadagnare un soldino tutto in chiaro. Uno schifo in Italia fanno ciò che vogliono

  2. alessandra said:

    la differenza tra sky e mediaset e che mediaset ha mandato le partite di champions in esclusiva sui canali mediaset mentre sky ha sempre sventolato un’esclusiva che non aveva e le aveva date in chiaro a mediaset. Non hanno truffato nessuno.

  3. giorgio said:

    un esclusiva dovrebbe essere esclusiva e l errore c’è stato…ma sky ha fatto la stessa cosa quando aveva lei la champions in esclusiva con tanto di pubblicità in “esclusiva” per poi vendere le partite a mediaset che le dava in chiaro e sky continua a farlo con moto gp e f1 di cui il 50% delle gare vanno in chiaro…sembra un accanimento verso mediaset visti questo aspetti

  4. Lalla said:

    Sarebbe interessante sapere come difendersi da questa truffa invece che commentare solo tranquillamente cose che già sappiamo..come mai contro questi colossi nessuno parla?

*

Top