Premio Guido Carli, premiate 15 eccellenze italiane

Premio Guido Carli, guido carli

Si è svolta ieri la cerimonia di premiazione durante la quale 15 illustri rappresentanti, a vario titolo, dell’eccellenza italiana, sono stati insigniti del prestigioso premio Guido Carli.

Tra i premiati di quest’anno, che ricevono una medaglia in bronzo coniata per l’occasione dal Poligrafico dello Stato, ci sono: Oscar Farinetti, fondatore della catena Eataly; Andrea Bonomi, presidente del gruppo finanziario Investindustrial; Francesco Starace, amministratore delegato di Enel; Ida Colucci, direttore del Tg2; Alessandro Garrone, vice presidente esecutivo di Erg; Filippo Antonio De Cecco, presidente dell’omonimo gruppo alimentare italiano; Lilli Gruber, volto televisivo de La7; Claudio Costamagna, presidente di Cassa depositi e prestiti; Paolo Astaldi, presidente gruppo Astaldi; Vincenzo Boccia, presidente di Confindustria; Sergio Dompé, presidente gruppo Dompé; Rosario Fiorello, artista; Alessandro Orsini, direttore dell’Osservatorio sulla sicurezza internazionale dell’università Luiss Guido Carli; Paolo Panerai, amministratore delegato e fondatore Class Editori; Renzo Rosso, fondatore di Diesel.

«Questo premio ha una dimensione di memoria, che è importante perché serve per costruire il futuro» ha sottolineato il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, intervenuto alla cerimonia. «Carli non amava fantasie pericolose ma un’analisi attenta dei fenomeni, delle strategy e delle scelte giuste […] Se estrapolassimo una delle sue frasi non ci renderemmo conto che appartengono al 1978-1980 […] il suo pensiero era attuale».

«La mia generazione – ha ricordato la nipote Romana Liuzzo, ideatrice del premio – ha avuto la fortuna si essere stata educata da uomini di altri tempi, forti, tenaci e onesti, uomini per i quali un gesto valeva più di mille parole. Uomini che vivevano in semplicità ma pensavano in grande». Occorre «ritrovare le sue parole e la sua azione».

I giurati, chiamati a selezionare le 15 eccellenze di questa edizione – oltre all’immancabile ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri Gianni Letta –  sono stati Monica Maggioni, Ornella Barra, Urbano Cairo, Carlo Cimbri, Fedele Confalonieri, Giovanni Malagò, Barbara Palombelli, Antonio Patuelli, Giuseppe Recchi.

Articoli correlati

*

Top