Calcio e diritti TV: rivoluzione sul web a breve?

Potrebbe esserci presto una svolta sui diritti tv per le partite della Serie A.

L’Antitrust per la concorrenza e l’AgCom per la televisione, vogliono infatti che i big match della Serie A vadano anche sulle piattaforme web, che non sono è considerate “accessori” rispetto a quelle tradizionali”.

Come riporta La Repubblica, Lega Calcio e Infront, dovranno guardare anche la “questione” Internet. Impossibile far finta di nulla.

I Garanti chiedono pari dignità tra operatori web e della tv. In sostanza, perché trasmettere sul pc Chievo-Spal o un Crotone-Pescara mentre le pay-tv o digitale terrestre possono mandare Milan-Juve? 

I due Garanti vogliono anche che un bar, un ristorante, un hotel possano scegliere tra almeno due offerte in concorrenza tra loro, per poter strappare condizioni migliori. Non dovrà esserci, cioè, una situazione di ‘single buyer'”. Non 

In parole più semplici, bar o pizzerie non saranno costrette ad accettare i prezzi imposti dalla sola Sky, da Discovery, da Mediaset Premium o Netflix. Tutti editori che non potranno predisporre offerte esclusive per gli esercizi commerciali”.

Ecco che quindi potrebbe esserci a breve una vera e propria rivoluzione del web. Ma i “poteri forti” accetteranno un compromesso simile?

Articoli correlati

*

Top