Roma: tra la festa di Totti (Spalletti lo farà giocare?) e le critiche dei tifosi per Di Francesco

totti

Domenica, contro il Genoa, Francesco Totti giocherà la sua ultima partita con la maglia della Roma, la casacca che ha indossato per tutta la sua carriera.

Ma giocherà davvero dal primo minuto o Luciani Spalletti, prima di raggiungere l’Inter, è pronto al suo ultimo “sgarbo” nei confronti del Capitano? Tutto faceva presagire ad un suo inizio tra i titolari. D’altronde, oltre ad essere un Roma-Genoa con i liguri già in vacanza (ma i giallorossi sono obbligati a vincere), sarà anche la festa di Totti, osannato da un popolo intero e con un'”alleata” in più, ovvero la Curva Nord laziale che gli ha dedicato uno striscione.
Festa che però potrebbe essere in parte rovinata. In merito, ambigue sono state le dichiarazioni dello stesso Spalletti. “Totti in campo nell’ultima giornata? La gestione di questa partita sarà la più normale possibile e se voi guardate la situazione in maniera normale avrete lo svolgimento che io metterò in pratica dentro la partita“. Cosa significano queste parole? In effetti non si capiscno molto bene. Comunque, c’è il rischio concreto che Totti si accomodi in panchina, almeno
fino a quando lo riterrà opportuno il tecnico toscano. Nell’era Spalletti, infatti, una gestione “più normale possibile” significa Totti in panchina tutto il match, al massimo per lui soltanto uno spezzone nel finale. Con il rischio di una contestazione furiosa all’allenatore di Certaldo. Contestazione che intanto é già scoppiata sui social e sulle radio. Sembra ormai certo infatti il nome del tecnico che prenderà il posto di Spalletti: Eusebio Di Francesco.
Pallotta e Monchi hanno scelto lui, ma tutta la piazza romanista lo considera un passo indietro rispetto alle precedenti gestioni.
Solo il campo potrà parlare e l’ormai ex Sassuolo si caricherà addosso una grande responsabilità: tornare a vincere qualcosa.

Articoli correlati

*

Top