Rita Dalla Chiesa e la “dignità” di Totò Riina: la gaffe di Tagadà su La7

Rita Dalla Chiesa, Tagadà, La7, Totò Riina

In questi giorni si discute dell’opportunità di concedere al boss Totò Riina una “morte dignitosa”. L’86enne, accusato di centinaia di omicidi e per questo condannato a decine di ergastoli, attualmente è in regime di 41 bis.

Ma non è in carcere. Come spiega il suo avvocato Luca Cianferoni. «Non ci può stare, perché il carcere non può tenere un detenuto come lui. Riina sta terminando i suoi giorni ed è curato dai medici». Totò ‘u curtu, infatti, è affetto da duplice neoplasia renale, con una situazione neurologica altamente compromessa, ha una grave cardiopatia ed è a rischio infarto.

Da qui tutta la discussione, a vari livelli, se un uomo che in vita non ha mai dimostrato un briciolo di pietà per le sue vittime (tanto da guadagnarsi il soprannome “la Belva”) abbia ora il diritto di morire con dignità.

Una delle poche persone che ha davvero il diritto di parlare a riguardo, oltre i soliti discorsi da bar, è Rita Dalla Chiesa, figlia del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, ucciso nel 1982 dall’ex (?) capo dei capi di Cosa Nostra, insieme alla moglie Emanuela Setti Carraro e a un agente di scorta, Domenico Russo.

L’ineffabile conduttrice di Tagadà, Tiziana (all’anagrafe Emerenziana) Panella, fa una gaffe di quelle clamorose (laddove definirla gaffe è persino un eufemismo). Nell’introdurre Rita Dalla Chiesa, dice che è figlia di Emanuela Setti Carraro. Peccato che la donna morta fosse, in realtà, la seconda moglie del Generale (sposata soli due mesi prima) e che la Dalla Chiesa sia figlia di Dora Fabbo, amatissima da Carlo Alberto, purtroppo deceduta nel 1978 a causa di un infarto.

Nel 1982, quando avvenne il massacro, Emanuela Setti Carraro aveva appena 31 anni. Rita Dalla Chiesa ne aveva 35. Un’imprecisione grossolana quello della giornalista Panella. Tuttavia Rita, con eleganza, la corregge senza soffermarsi troppo sullo strafalcione. Ovviamente, sul sito della trasmissione, l’errore è stato opportunamente “tagliato”, per evitare alla conduttrice il  reiterarsi della figuraccia >>clicca qui<< 

Ma prepararsi prima della puntata pareva brutto?

 

Articoli correlati

*

Top