La macabra vignetta di Charlie Hebdo su Theresa May

Charlie Hebdo

Forse stavolta, usando il suo stile discutibile, Charlie Hebdo un po’ ci ha preso, notando il risultato delle elezioni in Gran Bretagna.

Sempre irriverente e macabro, il modo con cui Charlie Hebdo tratta gli avvenimenti salienti. Oggi però, alla luce della vittoria di Pirro della premier Theresa May alle elezioni britanniche, non possiamo che ammettere che in effetti la leader conservatrice ha perso la testa, vedendo la sua immagine irrimediabilmente compromessa.

“Too much is too much!” (quando è troppo è troppo!) c’è scritto sul giornale satirico francese che ovviamente si riferisce alle dichiarazioni a caldo della May dopo l’ultimo attacco terroristico a Londra. Il tutto corredato dall’immagine del corpo del primo ministro decapitato (è ovvio il rischiamo al modus operandi dell’Isis) e la scritta “multiculturalismo all’inglese”.

Ed è proprio questa una delle ragioni per cui la May, pur vincendo le elezioni, non ha ottenuto la maggioranza assoluta. La premier conservatrice, infatti, è stata ritenuta responsabile della cattiva gestione dell’ordine pubblico sfociata in diversi attentati terroristici.

Se poi aggiungiamo il clima di austerity e di recessione che si registra in Gran Bretagna di questi tempi capiamo i perché del mancato sostegno alla May ed alle politiche conservatrici, fondamentali per affrontare il delicato momento di transizione rappresentato dalla Brexit.

 

Articoli correlati

*

Top