La federazione mondiale di Taekwondo è costretta a cambiare nome. Ma perché?

Taekwondo

E’ bizzarro il motivo per cui la WTF, massima esponente planetaria del Taekwondo, ha reputato il proprio acronimo “imbarazzante”.

Galeotti furono i social network, cha hanno indotto la federazione mondiale di Taekwondo a cambiare nome. WTF, infatti, oltre a significare dal lontano 1973 World Taekwondo Federation, evoca da poco tra i giovani la sintesi di una esclamazione molto usata.

L’espressione “What the f..k”, (che si può tranquillamente tradurre con “ma che c….”) ha indotto infatti la Federazione mondiale di taekwondo a cambiare nome e diventare Mondo taekwondo.

“Nell’era del digitale”, ha spiegato il presidente dell’oramai ex WTF Chungwon Choue,   “l’acronimo della nostra federazione ha sviluppato connotazioni negative che nulla hanno a che vedere con il nostro organismo. Era importante che cambiassimo brand per poter coinvolgere i nostri fan”.

L’annuncio del cambio di nome e del nuovo logo dimostrano “l’impegno ad evolvere e ad adattarci per rimanere rilevanti nei confronti del pubblico di oggi”. La decisa virata di questa arte marziale coreana è stata effettuata in occasione dei campionati mondiali di Taekwondo a Muju, in Corea del Sud.

Articoli correlati

*

Top