Riforma del Codice della Strada, a primavera 2015 grandi novità

codice della strada
codice della strada

Faranno piacere a molti affezionati delle due ruote alcune delle modifiche che saranno apportate al Codice della Strada già dalla prossima primavera.
125 cc anche su Tangenziali ed Autostrade e due ruote (bici, scooter e moto) sulle corsie preferenziali, fino ad oggi ad uso esclusivo di bus e taxi.
Sono queste, nella sostanza, le novità che verranno introdotte dopo l’estenuante iter parlamentare di un testo che ha mosso i primi passi in Commissione Trasporti alla Camera.
Per quanto riguarda i 125 cc andrà a cadere un divieto esistente solo in Italia, che quindi si allineerà all’Europa. Condizione essenziale, però, la messa in sicurezza di Autostrade e Tangenziali, con le amministrazioni che dovranno farsi carico di migliorare la sicurezza delle strade, il vero, grande, pericolo per le due ruote. Sarà necessario limitare la presenza a bordo strada di ostacoli fissi artificiali, come i supporti della segnaletica stradale ed i guardrail.
Inoltre, a guidare il mezzo, dovrà necessariamente essere un maggiorenne.
Per chi circola in città, la riforma sarà una vera manna dal cielo. Biciclette, scooter e moto potranno percorrere le corsie preferenziali senza correre il rischio di vedersi affibbiare una multa salata da vigili urbani ed ausiliari del traffico sempre in agguato.

Articoli correlati

Un Commento

*

Top