Lazio-Cataldi: pace (quasi) fatta. Ma spunta fuori il Benevento

Cataldi

I tifosi laziali hanno apprezzato il bel gesto del giovane centrocampista, che ha devoluto una parte dei regali ricevuti per il matrimonio alla famiglia di Chiara Insidioso. Ma proprio quando lo strappo con i tifosi sembrava ricucito, il Benevento ha bussato alle porte di Formello

E’ il 78esimo minuto quando al Ferraris di Genova Goran Pandev torna a far centro in Serie A. Erano passati 1075 giorni dall’ultima rete del macedone. Il classico gol dell’ex. Una rete pesantissima. Eppure non è stata la sua esultanza a far scalpore, ma quella di Danilo Cataldi. Una corsa sotto la gradinata Nord per abbracciare l’acerrimo nemico dei supporters capitolini. Un grido contro la propria maglia, contro i colori che l’hanno cresciuto. Al giovane talento di Ottavia sono bastati meno di due minuti  per cancellare i suoi 9 anni di ricordi in biancoceleste (6 nelle file delle giovanili).

Da quel giorno, il suo rapporto con i supporters biancocelesti non sarà più lo stesso. I tifosi si sono sentiti traditi dal gioiellino di casa Formello. La Curva Nord si è espressa attraverso un comunicato forte e preciso (vedi qui): “A Roma non c’è più posto per te, rimani a Genova”. Ma proprio la scorsa settimana sembra esserci stato un riavvicinamento. Il talento di Ottavia è stato sempre accanto alla famiglia Insidioso, tant’è che ha deciso di devolvere una parte dei regali ricevuti per il suo matrimonio ai parenti di Chiara, ridotta in stato vegetativo dall’ex compagno nel febbraio del 2014. L’altra metà è stata destinata per le cure di Flavio e Francesco, due gemellini affetti da una rarissima malattia neurodegenerativa.

La frattura con la tifoseria non è ancora stata sanata, ma il bel gesto del centrocampista ha placato gli animi dei tifosi. Molti supporters sono pronti a riabbracciare il talento di Ottavia, ma la permanenza di Cataldi è tutt’altro che scontata. Inzaghi preferisce Murgia, e Lotito vuole fare cassa. Il patron biancoceleste ha in programma un incontro con il presidente giallorosso Oreste Vigorito per discutere del futuro del centrocampista. I due club sono a lavoro per trovare un accordo. Il prestito col diritto di riscatto sembra la soluzione migliore per entrambi. Con molta probabilità, Danilo Cataldi sarà il regista del club campano per la stagione 2017/2018.

La cerimonia con Elisa si è svolta secondo i piani, ma questo matrimonio con la Lazio pare proprio che “non s’ha da fare”.

Articoli correlati

*

Top