Mediaset silura Pistocchi: svecchiamento o piacere alla Juventus?

Pistocchi

Maurizio Pistocchi dalla prossima stagione non sarà più opinionista di Premium. E c’è già chi insinua un’ipotesi nascosta.

“Sono e rimango un dipendente di Mediaset. Una grande azienda nella quale per 31 anni ho potuto fare con passione e successo il lavoro che amo”. Con questo tweet si è espresso Maurizio Pistocchi, appena si è diffusa la notizia del suo sollevamento dall’incarico di opinionista deciso da Mediaset Premium.

Dalle sue dichiarazioni non traspare nulla se non una certa amarezza, ma l’idea che la mossa sia stata influenzata dallo “sgradimento” di alcuni suoi commenti in merito alla Juventus è forte. Ufficialmente si parla di un doveroso “svecchiamento dei volti del canale”, ma sotto sotto si celerebbe la volontà di neutralizzare un volto scomodo per via della sua schiettezza dimostrata in più occasioni.

Una franchezza che talvolta lo ha fatto incappare in scivoloni come quello occorsogli nell’episodio del nuovo logo della Juventus, oppure utilizzata nelle frequenti critiche alla “Vecchia Signora” durante la trasmissione Serie A Live. La dirigenza bianconera, dal canto suo, già in passato sarebbe intervenuta per chiederne il “contenimento”, e nello scorso gennaio i tifosi bianconeri avevano lanciato una petizione online per chiederne il licenziamento, accusandolo di essere fazioso e irriverente nei riguardi del mondo juventino.

Ringiovanimento dei volti della rete, tutela dei propri abbonati di fede jventina o magari semplicemente un chinarsi di fronte alla squadra che da anni egemonizza il campionato italiano? La risposta giusta la conoscono solo i dirigenti di Mediaset Premium.

Articoli correlati

*

Top