Carpisa mette in palio uno stage, ma il concorso è riservato solo a chi compra una sua borsa

carpisa

Sembra incredibile ma è così, e sui social una bufera si abbatte su Carpisa, rea di lucrare sul bisogno di lavoro di tanti disoccupati.

Clamoroso autogol di Carpisa, marchio campano tra i leader della valigeria a livello nazionale. La società ha infatti offerto un mese di formazione all’under 30 che elaborerà il miglior piano di comunicazione, ma ad un patto: per partecipare alla selezione bisogna acquistare un prodotto Carpisa.

Già il fatto che un lavoro a tutti gli effetti (mascherato dal nome di stage) venga sottopagato (si richiede gratis di lavorare per un mese all’interno della sede all’interporto di Nola con una retribuzione/rimborso spese del valore di 500 euro) suona molto male. Per la stessa mansione (collaborare con l’ufficio marketing) le grandi aziende come Carpisa pagano, e non poco, i professionisti del settore, soprattutto per elaborare il piano di comunicazione sulla nuova linea di borse Capsule Collection Carpisa firmata da Penelope e Monica Cruz, collezione Spring/Summer 2018.

Ma la cosa più squallida è che per poter accedere al concorso è necessario acquistare una borsa donna della collezione autunno-inverno 2017/2018. In pratica, quindi, pago l’azienda per avere la speranza di ottenere una breve opportunità di lavoro.

Dopo le feroci critiche di cui è stata oggetto sui social, Carpisa non ha tardato a replicare con una nota nella quale ci “si scusa per la superficialità con la quale è stato affrontato un tema così delicato come quello del lavoro, in completa antitesi con una realtà imprenditoriale fatta invece di occupazione ed opportunità offerte in particolare al mondo giovanile”.

Carpisa ci tiene a ricordare che negli ultimi 3 anni sono stati assunti 50 giovani entrati in azienda con l’esperienza dello stage ed afferma che essa stessa “oggi conta oltre 700 dipendenti e 400 negozi solo in Italia, garantisce che l’impegno in favore dei giovani sarà ancora più forte, al di là di qualunque interpretazione del messaggio dato. Già oggi i collaboratori con meno di 29 anni rappresentano oltre il 40% del totale dell’azienda”.

Sarà, ma il concorso non è stato annullato. E terminerà oggi come da regolamento.

Articoli correlati

*

Top