Individuati i “neuroni Morfeo”, sentinelle del sonno

neuroni

Trovata l’area del cervello dove risiedono i neuroni che agiscono inibendo le cellule nervose del risveglio.

Scoperti i “neuroni Morfeo”, una famiglia di neuroni che promuove il sonno spegnendone altri che invece regolano il risveglio. La scoperta potrebbe portare a nuove terapie per l’insonnia e per altri disturbi del sonno.

Lo studio si deve a Seth Blackshaw della John Hopkins University School of Medicine ed è stato riportato su Nature. I neuroni scoperti, che si distinguono perché hanno il gene “Lhx6” attivo, risiedono in una parte dell’ipotalamo chiamata “zona incerta” e comunicano direttamente con un’altra ben nota famiglia di cellule nervose che promuovono il risveglio, ovvero i neuroni che producono l’ormone “oressina” (o ipocretina), i cui deficit sono implicati nella narcolessia.

In una serie di esperimenti sui topolini gli esperti hanno visto che quando l’attività dei neuroni scoperti aumenta, le cellule neurali del risveglio (quelle che producono oressina) si “disattivano”. In pratica quando i neuroni “Lhx6” sono più attivi, viene promosso negli animali un sonno più lungo, e questo avviene mediante la disattivazione dei neuroni del risveglio.

Articoli correlati

*

Top