Carinola (Ce): GdF ferma benzinaio “itinerante”

Gdf

La Guardia di Finanza ha bloccato nel casertano un uomo che riforniva di carburante clienti che lo attendevano nelle piazzole di sosta.

Si era organizzato bene, ma non abbastanza per sfuggire ai controlli della GdF, l’uomo che andava in giro per la provincia di Caserta con un furgone trasformato in cisterna, perfettamente attrezzato per rifornire di gasolio automobili che stazionavano in diverse piazzole di sosta.

Questa sorta di distributore “itinerante” era tanto pericoloso quanto remunerativo (la Guardia di Finanza ha calcolato, analizzando il “conta litri”, che erano stati effettuati migliaia di rifornimenti e da una prima stima l’evasione delle imposte si aggirerebbe sul mezzo milione di euro). Ma soprattutto era comodo per i clienti, raggiunti a domicilio e riforniti a prezzi veramente convenienti.

Proprio durante uno di questi spostamenti gli agenti di una pattuglia della Gdf, impegnata in un servizio di controllo, si sono insospettiti quando hanno notato un mezzo, con il solo autista a bordo, che procedeva lentamente e con il motore sotto sforzo.

I finanzieri lo hanno seguito fino ad una piazzola presso Carinola, nel casertano, e solo dopo l’arrivo di un cliente sono intervenuti accorgendosi di questo distributore di carburante ambulante, con un serbatoio da mille litri tra i sedili posteriori ed erogatore “conta litri”.

Le Fiamme Gialle hanno sia sequestrato il mezzo (carico di 800 litri di gasolio, in poche parole una bomba in movimento) sia denunciato il benzinaio abusivo e l’automobilista che era presente all’incontro per fare il pieno alla propria automobile.

Articoli correlati

*

Top