Calcio: Mastella (beneventano doc) attacca Stramaccioni

Mastella

Clemente Mastella non si smentisce mai, replicando in maniera colorita ad un’insinuazione dell’allenatore dello Sparta Praga.

Come suo solito si esprime senza usare preamboli e giri di parole, il sindaco di Benevento Clemente Mastella. Questa volta, nel corso di un’intervista al Corriere della Sera, ha risposto ad un’infelice frase di Stramaccioni (attuale tecnico dello Sparta Praga), colpevole di aver dichiarato dopo una sconfitta “non siamo mica il Benevento”.

“Penso a quel cretino di Stramaccioni, noi gli rispondiamo “mica siamo Stramaccioni”. Ha fatto una comparazione cretina, una cosa che lascia un po’ perplessi, una cosa inaccettabile. Spero che il collegio dei probiviri degli allenatori intervenga e che l’allenatore ci chieda scusa”, ha detto Mastella.

E confessa che nella città campana si respira un clima di “sfiducia totale”, aggravato dalla sconfitta di Verona, una diretta concorrente per la lotta alla salvezza. Sta collezionando tanti record negativi, il Benevento: è ufficialmente la peggior squadra d’Europa, unica nei cinque grandi campionati a non aver raccolto nemmeno un punto, ed ha due soli dol all’attivo a braccetto con il Crystal Palace (con la sostanziale differenza che quest’ultimo ha da poco battuto il Chelsea di Antonio Conte).

“Non siamo mica in giro da vent’anni per l’Europa”, si giustifica Mastella. “Dopo l’entusiasmo per l’approdo in serie A, per la promozione, ora i giocatori sono sfottuti dagli amici, da qualche collega, dai tifosi delle altre squadre. Questa è una cosa che mi ferisce molto”.

Per invertire la tendenza, in occasione delle prossime sfide contro Fiorentina e Lazio, il sindaco di Benevento ha chiamato a raccolta le locali streghe, in pieno periodo di Halloween.

Confida in “una specie di adunata. Vediamo se in settimana capita, magari contro la squadra del mio amico Della Valle. Magari le streghe si muovono per far fuori la Fiorentina domenica”.

Altro che streghe, per risollevare questo Benevento ci vuole molto di più. Tipo correre ai ripari nel corso della finestra di calciomercato a gennaio.

Articoli correlati

*

Top