Lo sponsor chiede 2 mln di danni, Insinna replica su Facebook

Insinna

“Qui il danneggiato sono io”. Questa, in sostanza, la risposta di Flavio Insinna alla richiesta di risarcimento avanzata da Brio Blu Rocchetta.

“La richiesta di danni della Co.Ge.Di é infondata. Sono io, piuttosto, ad essere stato danneggiato dal loro comportamento in piena violazione del contratto”. Così il popolare conduttore Flavio Insinna, un tempo testimonial nelle pubblicità di Brio Blu Rocchetta, replica all’azienda.

“Invece che difendermi – scrive Insinna su Facebook – da quanto stava avvenendo per una campagna sistematica di denigrazione, mi hanno lasciato solo, “scaricandomi” e facendolo apprendere a me e a tutti da un social network”. Il riferimento va ovviamente alle registrazioni audio mandate in onda da Striscia la Notizia, spezzoni che mesi fa hanno offuscato la reputazione e l’immagine del presentatore romano.

“Di questa vicenda – dice concludendo il post – per me già molto dolorosa, si occuperà l’Autorità competente, nonostante questa sia l’ultima cosa che avrei voluto fare. Sarebbe opportuno che gli sviluppi di questa faccenda restassero privati, come ho sempre fatto per le questioni che mi riguardano”.

Articoli correlati

*

Top