E’ un minorenne, l’indagato per gli scatti rubati di Diletta Leotta

diletta leotta

Divennero immediatamente virali, le foto senza veli della giornalista sportiva Diletta Leotta. Ora la Procura dei minori sembra aver individuato chi per primo le condivise in rete.

Non si sa se sia l’hacker che si impadronì, nel settembre dello scorso anno, degli scatti a luci rosse riguardanti Diletta Leotta, tutti conservati nel “cloud” del suo telefonino. Quello che però è in via di accertamento da parte della Procura per i minorenni di Milano è la posizione di un minorenne, il cui ruolo in tutta la vicenda al momento è di primo diffusore in rete dei file incriminati.

Per gli inquirenti sarebbe stato lui ad aver dato il via alla marea di condivisioni delle foto e dei video che ritraevano la Leotta in atteggiamenti piuttorsto spinti. La giornalista, dal canto suo, nel denuciare l’indebita appropriazione e la diffusione degli scatti aveva definito tutta la storia “un fatto estremamente grave” nonchè una “gravissima violazione della privacy”.

Successivamente alla denuncia sporta da Diletta Leotta alla Polizia Postale nei mesi scorsi, la Procura aveva aperto un fascicolo a carico di ignoti, con l’ipotesi di reato di accesso abusivo a sistema informatico: ora si viene a sapere che l’incartamento è passato ai pm minorili. Che sia il ragazzo, il responsabile dell’accesso abusivo al cloud della giornalista sportiva?  

 

Articoli correlati

*

Top