L’orchestra lo sveglia durante un concerto, la sua reazione è tutta da ridere

E’ normale addormentarsi ascoltando un concerto dopo un’intensa giornata di lavoro. Un po’ meno è ridestarsi di soprassalto.

Al Cascade Theatre di Redding, in California, la North State Symphony stava eseguendo ”L’uccello di fuoco”, del celebre Igor Stravinsky. Tutti gli spettatori erano intenti a godersi il concerto, tutti tranne uno, sprofondato in un sonno pesante dovuto a chissà quale giornata trascorsa in maniera convulsa e faticosa.

Le note, calde e suadenti, lo avvolgevano come le braccia di Morfeo in un pisolino magari popolato da sogni, quando l’orchestra ha avuto la malsana idea di dare una sferzata al concerto, come voluto da Stravinsky nella sua partitura, e sorprendere l’incauto spettatore.

 

 

Al repentino impennarsi del motivo, l’uomo presente in sala (probabilmente frastornato) si è svegliato di soprassalto ed ha emesso un urlo che ha sbalordito tutta la platea, finendo per far ridere spettatori, imbarazzati musicisti ed un quasi impassibile direttore d’orchestra. Per la cronaca l’urlo è risultato quasi in perfetta sintonia con la partitura e funzionale all’esibizione.

Articoli correlati

*

Top