India: Maradona (visibilmente imbarazzato) inaugura una statua a lui dedicata

maradona

A Calcutta è stato svelato un monumento realizzato in onore di Diego Armando Maradona. Ma non gli somiglia per niente.

La celebre battuta di Roberto Benigni nel film Johnny stecchino sarà probabilmente balenata per una frazione di secondo nella mente di Maradona, appena dopo aver tolto il telo che ricopriva la statua a lui dedicata nella megalopoli indiana.

Al Pibe de oro è sfuggita una mezza risata tra l’ironico ed il sarcastico, nel constatare la assai poca somiglianza del manufatto con le sue sembianze, un po’ quello che è accaduto a Cristiano Ronaldo tempo fa con il busto creato in suo onore all’aeroporto di Madeira, poi prontamente modificato.

La statua, alta più di tre metri e mezzo, raffigura l’ex calciatore con in mano la Coppa del Mondo, memoria del Mondiale vinto con l’Argentina nel 1986. Ed è stata svelata ieri a Calcutta, con Maradona che ha puntualizzato con un tantino di falsa modestia di non essere “un Dio del calcio, ma solo un semplice calciatore”.

Sui social, intanto, è scattata l’ironia sull’effettiva somiglianza della statua con Diego: per alcuni ricorda più Roy Hodgson, ex indimenticato allenatore di Inter e Inghilterra, o Larry Bird, ex stella dell’Nba. Grandi sportivi, per carità, ma che con le fattezze del Pibe de oro non hanno proprio nulla in comune.

Articoli correlati

*

Top