Francia: ex pornostar testimonial di una marca di champagne, ma il conte non ci sta

champagne

A giorni arriverà nelle aule di Tribunale una piccante diatriba legale tra gli eredi di un prestigioso casato ed un’azienda che produce champagne.

Lei (Clara Morgane, ex pornostar e testimonial della marca di champagne), lui (il conte Loïc Chiroussot de Bigault de Cazanove), loro (gli attuali proprietari del marchio della prestigiosa bevanda che porta il nome del casato). Sono questi gli attori della commedia che sta appassionando la Francia e che sbarcherà in Tribunale il prossimo 9 gennaio, quando si terrà la prima udienza dopo che il nobile ha intentato una causa all’azienda vinicola.

La battaglia legale verte sulla decisione dei detentori del marchio di scegliere come testimonial per l’ultima annata dello champagne “Charles de Cazanove” Clara Morgane, ex pornostar e oggi personaggio televisivo molto popolare Oltralpe. Il conte Loïc Chiroussot de Bigault de Cazanove non ha esitato a definire “oltraggiosa” la decisione della società e l’ha trascinata in tribunale per difendere l’onore di famiglia.

L’avvocato del conte, Maître Ludot, sostiene che sebbene la proprietà sia stata alienata più di 30 anni fa (l’azienda fu gestita dalla famiglia fino agli anni ‘80, quando è stata venduta), la questione legata alla “proprietà intellettuale” rimane: “è chiaramente illecito l’uso del cognome (del conte) e della sua famiglia in un’impresa commerciale che si fa promuovere da una pornostar. Il nome di famiglia costituisce un diritto inalienabile dell’individuo”.

Alle parole del legale fanno da eco le dichiarazioni del nobile, che si è detto “scioccato” nel vedere i nomi di Clara Morgane e della sua antica famiglia accostati: “è semplicemente oltraggioso! Vengo da una grande famiglia di nobili francesi (e che ha avuto solidi rapporti con i reali da Francia e De Gaulle, ndr) che si sono distinti nella Resistenza… Associare questo marchio a una persona che ha realizzato film pornografici è inconcepibile”.

Curiosa la replica di Clara Morgane, intervenuta nella diatriba in tono scherzoso, che ha preso in giro il discendente del celebre casato: “immagino che questa vicissitudine non gli abbia impedito di assaggiare il nostro delizioso nettare. Propongo di mandargli una bottiglia in modo che possa avere un buon momento di emozioni liberatorie”, ha detto l’ex pornostar.

Articoli correlati

*

Top