Batterie iPhone: Apple fa mea culpa e offre un piccolo sconto per sostituirle

apple

Avviate quattro class action negli Stati Uniti. Il colosso di Cupertino offre uno sconto a tutti i possessori di iPhone 6 (e successivi) che intendono sostituire la vecchia batteria

Giorni frenetici in casa Apple. Dopo le numerose critiche per la vicenda relativa al rallentamento programmato dei vecchi terminali, il colosso di Cupertino ha finalmente deciso di fare un piccolo passo indietro.

“Tutte le batterie ricaricabili sono componenti usurabili che diventano meno efficaci con l’invecchiamento e la loro capacità di carica diminuisce”. Un mea culpa senza precedenti. Dal 2007 infatti (anno di lancio del primo iPhone), Apple ha sempre sostenuto che i suoi smartphone non avrebbero mai avuto bisogno di un cambio batteria. Non a caso gli ingegneri di Cupertino furono i primi a introdurne una non rimovibile. Eppure oggi, a undici anni di distanza, Apple è costretta a rimangiarsi tutto. Non solo. L’azienda ha deciso di lanciare una promozione per riconquistare la fiducia dei clienti delusi. Ma andiamo per gradi.

Dopo la chiusura dei mercati americani (caso strano), Apple ha diffuso un comunicato in cui spiega di “non aver mai fatto (e mai faremo) qualcosa che accorci intenzionalmente la vita di un qualsiasi dispositivo Apple o leda l’esperienza dell’utente per portarlo a passare a dispositivi piu’ recenti”.

Le scuse arrivano dopo le otto azioni legali intentate contro Apple per il rallentamento programmato dei vecchi smartphone. Troppo rumore per restare in silenzio e rimanere con le mani in mano. Ed è per questo che i vertici di Cupertino hanno scelto di tentare il tutto per tutto. Per recuperare credibilità, la società ha annunciato un taglio di 60 euro per la sostituzione delle batterie fuori garanzia (da 89 a 29 euro), e la diffusione di un aggiornamento iOS che permetterà a tutti gli utenti di monitorare lo stato di salute dei vecchi terminali.

Insomma, due accorgimenti necessari “per rispondere alle preoccupazioni dei nostri clienti, per riconoscerne la lealtà e riconquistare la fiducia di chiunque possa aver messo in dubbio le intenzioni di Apple”, scrivono da Cupertino.

Senza ombra di dubbio, la sostituzione della batteria ad un prezzo così vantaggioso può essere un’opportunità per ridare uno slancio ai device più datati e per recuperare la fiducia dei clienti. Ma il mea culpa di Cupertino sul rallentamento degli iPhone rimane una ferita aperta che Apple dovrà cercare di curare in fretta per non cedere alle forti pressioni della concorrenza.

Articoli correlati

*

Top