Logan Paul e il video del suicidio: Youtube lo rimuove dalla vetrina e gli taglia i guadagni

Logan Paul

Dopo le numerose polemiche sulla moralità del video, Youtube ha deciso di rimuovere il video di Logan Paul dal programma “Preferred AD”

C’è un confine invalicabile tra lecito e morale. Quando è troppo è troppo. Lo sa bene Logan Paul, lo youtuber che con il suo video ha fatto inferocire milioni di persone. Lo scorso mese, la star da 15 milioni di seguaci ha pubblicato un video nel quale si intravedeva il cadavere di un suicida all’interno dell’omonima foresta giapponese. E scoppiato il caos. E tra minacce, insulti ed offese, anche Youtube ha deciso di punirlo.

Il celebre youtuber è stato rimosso dal programma “Prederred AD“. In questo modo i suoi guadagni verranno dimezzati. A diffondere la notizia ci hanno pensato direttamente i vertici dell’azienda, che attraverso una lettera pubblicata su Twitter, hanno voluto spiegare i motivi della decisione.“Ci uniamo all’indignazione degli altri utenti. Anche noi siamo letteralmente sconvolti per la pubblicazione del video. – fanno sapere dall’azienda – Il suicidio non è un gioco ed è davvero inammissibile che una tragedia venga strumentalizzata per ottenere più visualizzazioni”.

La piattaforma ha annunciato che Logan Paul verrà tagliato dalla quarta stagione di Foursome, uno dei tanti show a pagamento offerti da Youtube Red. E non finisce mica qui. Il film dello youtuber “The Thinnig: New World Order” è stato messo in pausa “fino a data da destinarsi“. Logan Paul non ha ancora espresso un commento in merito alle decisioni prese da Youtube; si è solo limitato a chiedere scusa per l’accaduto attraverso un video pubblicato sul suo canale.

Non dormirà più sonni tranquilli. La celebre piattaforma di condivisione video sta seriamente valutando di rimuovere il suo canale: “Logan Paul ha violato le linee guida della cominità e stiamo valutando ulteriori conseguenze. Sappiamo che le azioni di un singolo possono colpire tutta la community, quindi vi terremo aggiornati sui progetti a cui stiamo lavorando, per assicurarci che video come questi non possano più essere condivisi”.  Insomma, come direbbe il Carlo Trilussa: “Quando ce vo, ce vo!”.

Articoli correlati

Un Commento

  1. Pingback: thyroxyl (t3) review

*

Top