Amazon Go: a Seattle apre il primo supermercato senza casse

Amazon

Amazon presenta il supermarket del futuro: 167 metri quadrati dove è possibile acquistare la merce esposta sugli scaffali con un “cestino virtuale”

Detto fatto: a quasi un anno dalla presentazione del primo brevetto (vedi qui), Amazon inaugura a Seattle il primo supermercato senza casse. Nel “supermarket del futuro”, i clienti potranno prendere i prodotti dagli scaffali, metterseli in borsa e uscire senza bisogno di fare la fila in cassa.

Il supermercato di Seattle, dove si trova la sede principale dell’azienda, rimarrà aperto dalle sette di mattina alle nove di sera. Nei suoi 167 metri quadrati di superficie si possono trovare tutti i prodotti disponibili negli altri supermercati. La vera novità sta nella modalità d’acquisto. Tutti i clienti dovranno autenticarsi all’ingresso del supermarket scansionando il codice attraverso l’applicazione di Amazon, che dovrà essere preventivamente installata sul proprio dispositivo. All’uscita, l’app di Amazon Go creerà un cestino virtuale degli acquisti e addebiterà la spesa su carta di credito. La stessa registrata al momento dell’installazione.

All’interno del supermarket del futuro sono state installate centinaia di videocamere e sensori, in modo da tenere traccia dei prodotti che vengono acquistati dai clienti. In questo modo, la domotica di Amazon riuscirà a capire anche le loro preferenze, in modo da offrire un inventario sempre più versatile. Se un cliente dovesse avere un ripensamento sul prodotto da acquistare, basterà soltanto rimetterlo a posto. Gli appositi sensori lo faranno sapere all’app, che toglierà immediatamente l’articolo dal “cestino virtuale”.

La strategia del colosso di Seattle è abbastanza chiara: più che risparmiare su cassieri e commesse, Amazon punta a tracciare i percorsi e le preferenze d’acquisto dei clienti. Adesso Jeff Bezos si trova dinnanzi a un bivio tortuoso: espandersi ulteriormente e dichiarare guerra alla concorrenza, oppure vendere il suo straordinario brevetto. Ad ogni modo, il visionario americano è comunque riuscito nel suo intento: lasciare tutto il mondo a bocca aperta, ancora una volta.

Articoli correlati

*

Top