Chiavari (Ge): il Comune obbliga i proprietari dei cani a munirsi di una bottiglia d’acqua

cani

E’ entrato in vigore il nuovo regolamento comunale della cittadina ligure che prescrive l’utilizzo del liquido per pulire la pipì dei cani.

I proprietari di cani dovranno portarsi dietro una bottiglietta d’acqua per diluire le pipì dei loro amati amici. Lo ha stabilito il Comune di Chiavari, con una norma esplicitata nel nuovo regolamento di Polizia Municipale approvato durante l’ultimo Consiglio Comunale con la delibera n. 87 del 16 Dicembre 2017.

In una nota l’amministrazione “ricorda alla cittadinanza che da domani (ieri, ndr) sarà in vigore il suddetto regolamento, che sancisce con l’articolo n.41 l’obbligo di utilizzare una bottiglietta d’acqua per rimuovere le deiezioni urinarie dei cani su tutto il territorio comunale”.

Trascorso un periodo ragionevole di tolleranza, ai trasgressori verrà applicata una sanzione amministrativa. Tale decisione, immaginiamo, potrebbe essere stata presa dopo il verificarsi, durante la stagione estiva, di diversi episodi in cui i cattivi odori hanno reso l’aria irrespirabile, soprattutto in centri come Chiavari sorti con costruzioni intensive perchè costretti tra collina e mare.

Dopo l’obbligo di raccolta delle deiezioni solide dei cani, quindi, ora si è arrivati a quelle liquide. Un gesto di civiltà per molti, un’esagerazione per altri.

Articoli correlati

2 Commenti

  1. spadino said:

    Beh allora che lo stesso si dica e si faccia per tutti quelli, e ormai sono migliaia, che urinano e defecano in tutte le strade delle nostre città, dal borgo più piccolo alla metropoli!

  2. MASSIMO CONTI said:

    OHHHH, ERA ORA!!!!!
    Finalmente un provvedimento sensato, che ci accomuna (solo con circa 8/9 anni di ritardo) ai nostri amici tedeschi, piuttosto che svizzeri o francesi, ecc.
    Per chi non fosse d’accordo, chiedo semplicemente: – perchè io che vivo in città devo trovarmi tutte le mattine le ruote della macchina, moto, ecc. grondanti ed impregnate di urina di cani?
    Se proprio le volessi così decorate, ci farei la mia dove e come voglio, magari anche con i disegni in chiaroscuro, no?
    Le stesse parole le ho già pronunciate tempo fa ad una Sig.ra che gentilmente e sopratutto senza averglielo chiesto (quindi anche gratis), stava facendo orinare il suo bel bassotto sul cerchio in lega della mia auto nuova… che bello, grazie!
    Quando le ho chiesto di ripulire con una bottiglietta d’acqua, mi ha risposto che avrebbe chiamato i vigili (meno male che esistono persone così, almeno tocco con mano quanto è alta l’ignoranza di talune persone… purtroppo non siamo tutti uguali….).
    Chiudo: RISPETTO, EDUCAZIONE E SENSO DI CIVILTA’, SEMPRE, OVUNQUE E COMUNQUE!

*

Top