Lazio, Diaconale sbotta contro la Var: “Ad oggi il campionato è falsato”

Diaconale

Il direttore della comunicazione biancoceleste ha voluto dire la sua in merito all’ultimo strafalcione di Guida in Cagliari-Lazio

Non le manda a dire Arturo Diaconale. Il responsabile della comunicazione biancoceleste non ha mai avuto peli sulla lingua. E ance questa volta ha usato parole pesanti contro la Var. Uno strumento che dovrebbe garantire giustizia e imparzialità, ma che continua invece a condannare la compagine biancoceleste.

La svista di Guida (e soprattutto il mancato richiamo alla tecnologia da parte dell’addetto al Var Gavillucci) in occasione di Cagliari-Lazio, è solo l’ultimo della lunghissima serie di episodi incriminati (in ordine cronologico Roma, Fiorentina, Sampdoria, Torino, Milan e Juventus).

Arturo Diaconale, responsabile della comunicazione biancocelste, ha voluto fare il punto della situazione ai microfoni di Radio OlympiaLa Lazio sta continuando ad essere danneggiata in questo campionato, compromettendo l’ottimo lavoro svolto sul campo che i risultati stavano e tuttora stanno premiando. Anche ieri a Cagliari, due pesi e due misure sono stati utilizzati per giudicare i due episodi dei calci di rigore dei rossoblu e dei biancocelesti. Ad oggi possiamo perentoriamente affermare che il nostro campionato è falsato, tuttavia la Lazio non vuole credere alla teoria del complotto. Ciò nonostante, è oramai evidente il malanimo che serpeggia nella categoria arbitrale nei nostri confronti. C’è che chi sbaglia ripetutamente senza mai pagare. Lotito? In questo vuoto di potere, è meglio che resti defilato… La società intanto è sempre attenta e vigila soprattutto perchè lo deve ai suoi splendidi tifosi, che nel frattempo possono e debbono manifestare il loro dissenso in toni sportivi e civili”.

Articoli correlati

*

Top