Grandi risultati grazie a voi lettori: ecco i dati

L’EDITORIALE

Si sa, i numeri, molto spesso, non dicono nulla. Soprattutto se elencati a pioggia. Ma stavolta qualche cifra è necessaria, come ringraziamento ad ognuno dei lettori che ha contribuito al successo del nostro settimanale sfogliabile e del portale. Tra maggio e luglio, la media delle visualizzazioni è stata di 260 mila pagine, con 114 mila utenti unici mensili.
Risultati oggettivamente straordinari per una “creatura editoriale” nata da così poco tempo. L’impegno della redazione, la scelta degli argomenti e la grande partecipazione “social” dei lettori, ha contribuito a dare voce alle nostre inchieste e ai tantissimi servizi “scomodi”.
La nostra missione non è mai cambiata: fornire un’informazione differente, raccontando i retroscena, quello che accade dietro le quinte. Ad alcuni è piaciuto, ad altri meno, ma il bello è proprio questo. L’impegno che la direzione e la redazione de “L’ultima Ribattuta” hanno preso con i propri lettori, è stato quello di andare a scovare e denunciare gli inconfessabili grovigli dell’informazione che finiscono per rendere spesso inattendibili e inaffidabili determinati prodotti editoriali. Pensiamo di poter dire orgogliosamente: promessa mantenuta.
La nostra testata è una realtà con la quale sono in molti ormai a dover cominciare a fare i conti. Molte delle nostre denunce sono state riprese dalla “Grande Stampa”, sono state portate nei dibattiti tv (come avvenne per il caso della lettera dell’ex-dipendente di Eataly), accendendo sempre più i riflettori sul nostro lavoro.
La scelta di dare, al vorace popolo del web, un’informazione “alternativa”, si è rivelata quella giusta. E i numeri, stavolta utili, lo confermano.
Per il periodo estivo, abbiamo deciso di sospendere la pubblicazione dello sfogliabile del mercoledì, che tornerà online a settembre, concentrandoci solamente sulle notizie del portale. Consigliamo quindi di continuare a seguirci, perchè il retroscena non va in vacanza.

Grazie, cari e affezionati lettori e buone vacanze (ma con pc portatili, tablet e cellulari di ultima generazione sempre a portata di mano…)!

La redazione de “L’ultima Ribattuta”

Articoli correlati

3 Commenti

*

Top