Facebook strizza l’occhio ai single: pronta la nuova funzione “Dating”

Facebook

“Vogliamo unire le persone, ma non sarà per relazioni di una notte” conferma Zuckerberg. E intanto le azioni di Tinder crollano a picco

Facebook punta dritto al cuore degli utenti: tra qualche mese, il social network più popolare della terra lancerà un nuovo servizio di dating per incontri online. La conferma, dopo le diverse settimane di indiscrezioni e smentite, arriva direttamente da Mark Zuckerberg: “Sono presenti 200 milioni di utenti single su Facebook. – ha dichiarato il fondatore di Facebook durante l’apertura di F8, la conferenza annuale dedicata agli sviluppatori in corso a San Josè in California Chiaramente c’è qualcosa da fare”.

I dettagli su questa nuova funzionalità sono ancora pochi, ma durante la conferenza gli sviluppatori si sono lasciati sfuggire qualche indiscrezione. Innanzi tutto, la funzione sarà attivabile solo dopo il consenso dell’utente, e connetterà esclusivamente gli account che non sono “amici” su Facebook. In pieno stile Tinder. Chi vorrà sfruttare questa nuova funzione dovrà sbloccare la sezione “eventi e gruppi di interesse” per consentire all’algoritmo di individuare le persone con gli stessi gusti.

Una volta completato il “log in“, gli utenti potranno finalmente cercare la loro anima gemella. I match funzionano alla stessa maniera di Tinder: scroll sulla destra per i “promossi“, sulla sinistra per i “bocciati“. Il match avviene quando c’è un “like” tra due utenti. Solo allora sarà possibile utilizzare la funzione “messaggi“, che apparirà in alto a destra dopo il reciproco scambio di preferenze. Ma qui c’è lo zampino di Zuckerberg. L’approccio, infatti, avviene in maniera differente da Tinder. L’applicazione chiederà di selezionare una foto della futura (o almeno si spera) anima gemella e commentarla per rompere il ghiaccio. Dopodiché, la conversazione potrà proseguire sui suoi binari. E lì entrerà in gioco l’astuzia e il savoir faire dell’utente.

Con questa mossa Zuckerberg lancia la sfida all’antagonista Match Group, l’azienda proprietaria di Tinder e di OkCupid. Il fondatore di Facebook, forte dei suoi 2,2 miliardi di utenti attivi ogni mese, punta a diventare il numero uno anche nel settore del dating online. Nel frattempo, le azioni di Match Group hanno perso il 22% in meno di 24 ore. Che la guerra abbia inizio.

Articoli correlati

2 Commenti

  1. Pingback: view website

  2. Pingback: Caco-2 Permeability Assay Service

*

Top