Gran Bretagna: il Governo in prima linea contro il “junk food”

gran bretagna

Per frenare la dilagante obesità infantile in Gran Bretagna è in arrivo un nuovo, drastico provvedimento.

Basta dolciumi e snack carichi di calorie in bella vista davanti alle casse dei supermercati del Regno Unito a portata di mano (e di bambini). Lo annuncia il governo britannico, delineando un divieto in piena regola al riguardo, nel quadro della campagna avviata un anno fa contro il dilagare dell’obesità infantile e giovanile nel Paese.

L’obiettivo, ha spiegato alla Bbc il ministro della Sanità Jeremy Hunt, resta quello di dimezzare in Inghilterra il numero di bambini obesi entro il 2030. Da qui un nuovo pacchetto di misure per scoraggiare il cosiddetto junk food (il cibo spazzatura, ndr), in aggiunta ad altre formalizzate di recente.

“Vogliamo dare più potere ai genitori di fare scelte salutari” per i loro figli, ha rimarcato Hunt promettendo, oltre alla stretta nei supermercati, anche restrizioni più severe sulla pubblicità di prodotti ad alto contenuto di zuccheri in tv e sul web, nonché l’obbligo d’indicare il peso calorico dei cibi nei menu dei ristoranti.

Articoli correlati

*

Top