Vaccini, a giorni una proposta di legge per modificarne l’obbligatorietà

vaccini

A breve conosceremo quale sarà la rettifica al decreto in vigore sull’obbligatorietà dei vaccini, necessaria alla frequenza scolastica.

Per la frequenza del prossimo anno scolastico 2018-19 basterà l’autocertificazione, ovvero una dichiarazione sostitutiva delle vaccinazioni effettuate, da presentarsi alle scuole. Non è perentorio il termine del 10 luglio. Lo hanno affermato il ministro della salute e quello dell’istruzione, Giulia Grillo e Marco Bussetti, illustrando la circolare congiunta in merito all’obbligo vaccinale per il prossimo anno scolastico.

Non sarà dunque necessario, come era previsto per legge, presentare entro il 10 luglio la certificazione ufficiale della Asl che comprovi l’avvenuta vaccinazione.

“A breve ci sarà una proposta di legge parlamentare, alla quale la maggioranza sta lavorando, per modificare l’obbligatorietà dei vaccini come prevista dal decreto Lorenzin”. Lo ha annunciato il ministro della Salute, Giulia Grillo, nella conferenza stampa per il prossimo anno scolastico. Grillo ha anche spiegato che l’atto sarà fatto “in un tempo che consenta il dibatto parlamentare, ma celere per risolvere la questione”.

Articoli correlati

*

Top