Salute, luce verde per il rinnovo delle commissioni Aifa

Al Ministero della Salute sono state attivate le procedure per il rinnovo di due organismi dell’Agenzia italiana del farmaco, entrambi in scadenza il prossimo 6 agosto: la Commissione tecnico-scientifica e il Comitato prezzi e rimborso.

Da oltre tre mesi l’attività dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) si è fermata visto che i due Comitati sono scaduti e mancano ancora le nomine da parte del Ministero della Salute e da parte del Dicastero dell’Economia. A questo riguardo il presidente dell’Agenzia, Sergio Pecorelli, sottolinea le ripercussioni che questa situazione sta provocando.

Il titolare della Salute, Giulia Grillo, dal canto suo con due diverse lettere inviate al Ministero dell’Economia e alle Regioni, ha chiesto l’indicazione dei componenti loro spettanti. Ciascun organismo sarà formato da dieci membri: uno designato dall’Economia, quattro dalla Conferenza Stato-Regioni, mentre il Ministero della Salute designerà tre membri per ciascun organismo, uno dei quali con funzione di presidente. Saranno inoltre membri di diritto, il direttore generale dell’Aifa e il presidente dell’Istituto superiore di Sanità.

I componenti non di diritto della Commissione consultiva tecnico-scientifica dovranno avere comprovata e documentata competenza tecnico-scientifica con almeno 5 anni nel settore della valutazione dei farmaci e saranno rinnovabili consecutivamente per una sola volta.

I membri del Comitato prezzi e rimborso verranno scelti tra persone di grande professionalità ed esperienza con 5 anni nel settore della metodologia di determinazione dei prezzi dei farmaci, di economia sanitaria e farmaco-economia, nonché di organizzazione sanitaria e di diritto sanitario.

L’attuale situazione di stallo blocca tuttavia l’autorizzazione in commercio dei farmaci rischiando di determinare defaillance sia sui pazienti che sulle industrie farmaceutiche.

*

Top