Vaccini, una sentenza della Cassazione ribadisce l’inesistenza del nesso con l’autismo

cassazione

I magistrati della Corte di Cassazione giustificano la loro decisione con l’assenza di una ragionevole probabilità scientifica.

La Cassazione dice di nuovo no alla correlazione tra vaccini e autismo tramite la negazione dell’indennizzo chiesto da un uomo che ritiene che il figlio si sia ammalato a seguito della vaccinazione obbligatoria Cinquerix (contro difterite, tetano, pertosse, poliomielite e haemophilus influenzae b) ed Engerix B (contro l’epatite b), somministrate nel 2001.

La Corte ha confermato quanto stabilito precedentemente da tribunale e Corte d’Appello di Napoli sulla base di due diverse perizie.

Articoli correlati

*

Top