Svolta ambientalista nella plastica anche per la Lego

lego

La celebre azienda di mattoncini ha introdotto alberi e cespugli creati con la lavorazione della canna da zucchero. Per la Lego un ulteriore passo “bio”.

Lego porta la plastica vegetale tra i suoi mattoncini. La compagnia ha iniziato a mettere in commercio un set realizzato con un polietilene “bio”, una plastica morbida ottenuta dalla lavorazione della canna da zucchero. La novità, annunciata nel marzo scorso, ha raggiunto per primi i negozi Lego di Germania, Austria e Regno Unito, per poi toccare Usa, Canada e altri Paesi.

Il primo set lanciato si chiama Plants from Plants (piante dalle piante) e contiene 29 pezzi tra alberi e cespugli. Fino al 17 agosto sarà consegnato in regalo a chi fa acquisti di almeno 35 euro nei tre Paesi europei.

Lego ha collaborato con il Wwf per sostenere e creare la domanda di mercato per una plastica generata da fonti sostenibili e ha aderito alla Bioplastic Feedstock Alliance, un’iniziativa dell’associazione ambientalista per garantire l’approvvigionamento sostenibile della materia prima, la canna da zucchero, per l’industria delle bioplastiche.

Lego è una delle oltre cento grandi compagnie che hanno aderito a Re100, la campagna per raggiungere il 100% di energie rinnovabili. La società danese ha annunciato di essere arrivata al traguardo nel maggio del 2017.

Articoli correlati

*

Top