Robot: gli androidi cominciano ad imparare l’italiano

Robot

Ecco come gli ingegneri dell’Iit di Genova stanno insegnando l’italiano ai robot

Dopo aver imparato a collaborare con gli esseri umani, per i robot è giunto il momento di iniziare ad interagire tra loro. Ed è proprio per questo che gli ingegneri dell’Iit di Genova stanno testando un nuovo metodo per permettere agli androidi di capirsi ed aiutarsi a vicenda

Un nuovo alfabeto? Parole incomprensibili per gli esseri umani? No. Nulla di tutto questo. I nuovi robot robot parleranno italiano come noi. Il primo esperimento, testato su due umanoidi, ha raggiunto i risultati sperati: un androide è riuscito ad aiutare l’altro ad alzarsi da una sedia.
La studio, condotto nell’ambito del progetto europeo An.Dy (il cui responsabile scientifico per l’Iit di Genova è Daniele Pucci) è stato pubblicato sul sito arXiv. “L’obiettivo del progetto è quello di creare algoritmi di intelligenza artificiale affinché i robot umanoidi riescano a collaborare con l’uomo e fra di loro” ha spiegato il dott. Pucci ai microfoni di Ansa“Il primo passo della ricerca è stato far collaborare i robot con gli esseri umani, che è la base per arrivare alla collaborazione tra robot e robot”.
“Il robot – prosegue Puccicapisce che l’altro si sta alzando perché i due robot si scambiano informazioni con un collegamento wireless, su posizione, sforzo e velocità di movimento”. E tutto ciò “è fondamentale perché l’altro robot possa intervenire quando lo sforzo del suo compagno è eccessivo ed è cruciale per i robot di servizio che aiuteranno l’uomo”. Proprio per questo motivo i ricercatori stanno lavorando al vestito che l’essere umano dovrà indossare in questo futuro alla ‘Blade Runner‘:  “una tuta di sensori che misurano posizione, movimento e sforzo e che spediscono queste informazioni al robot”.
“Il progetto – conclude Puccici ha dimostrato che la collaborazione tra robot è già possibile su cose molto semplici, e possiamo immaginare un futuro non lontano in cui i robot siano in grado di aiutare i loro simili e gli esseri umani. Un robot in grado di aiutare l’uomo a fare la spesa potrebbe essere realtà già tra 1-2 anni, mentre fra 5-10 anni potrebbero già essere all’opera robot in grado di collaborare tra loro per aiutare l’uomo in compiti più complessi come scavare una buca”. Un piccolo avvertimento: Blade Runner, il famoso film diretto da Ridley Scott, era ambientato nel 2019..

Articoli correlati

*

Top