Lazio, la grinta di Ciro Immobile: “voglio trascinare la squadra”

Immobile

L’attaccante partenopeo regala la vittoria ai suoi tifosi e scaccia via i fantasmi della crisi: “E’ stata una reazione da uomini”

Al terzo anno con la casacca biancoceleste, finalmente Ciro Immobile riesce a interrompere il tabù “Fiorentina“. E’ sua la zampata vincente che proietta la Lazio in piena zona Champions“Era l’unica squadra incontrata in Serie A alla quale non avevo segnato,  – commenta l’attaccante partenopeo ai microfoni di Lazio Style Channel – sono felice, meritavamo la vittoria dopo giorni difficili. Bene così prima della sosta, ora lavoreremo bene per la gara di Parma. Il gol vale tanto per la classifica e il morale di tutti, è un gol di tutti. Sappiamo quello che abbiamo passato, abbiamo lavorato molto, parlato poco e si è visto. Il problema è stato il derby, la classifica è sempre stata buona. Il pubblico si aspettava una reazione diversa al derby, ma si può vincere o perdere e non abbiamo giocato bene. Ma siamo uomini, abbiamo reagito e oggi si è visto. Fasciatura alla mano? Forse si è spezzato il mignolo, ho sentito crac, speriamo tutto bene. In squadra ci sono giocatori con più carattere che devono trascinare e io mi sono preso questa responsabilità, non mi tiro mai indietro nei momenti difficili e oggi lo era. Sono felice per la squadra”.

“Dopo il derby ci stava un momento di confusione e si è visto in campo a Francoforte. – prosegue Immobile ai microfoni dei cronisti in zona mista – Oggi non era semplice con la Fiorentina, ma siamo riusciti a portare a casa una vittoria fondamentale soprattutto per il morale, al di là della classifica. Ho anche sfatato un tabù, non avevo mai segnato alla Fiorentina. Ma il mio gol è stato il gol dell’intera squadra, abbiamo preparato questa partita in pochissimo tempo e ce l’abbiamo messa tutta”.

Menomale che Ciro c’è.

Articoli correlati

*

Top