Gb: bottiglia di plastica naviga in mare per 50 anni ed arriva a noi quasi intatta

plastica

Fa pensare, il ritrovamento su una spiaggia inglese di un flacone di plastica quasi allo stato originario.

E’ la conferma tangibile di quanto si dice della biodegradabilità della plastica, alle vane parole seguono ora innegabili fatti. Dopo mezzo secolo, navigando senza sosta nel mare, una bottiglia è arrivata ai giorni nostri praticamente intatta nella sua capacità d’inquinare. E’ il destino di un contenitore di plastica riemerso dai flutti in questi giorni su una spiaggia presso Burnham-on-Sea, nella contea del Sommerset (Inghilterra sud-occidentale), secondo quanto racconta l’edizione odierna del Guardian.

Il giornale britannico, a corredo dell’articolo, ha pubblicato anche una foto assolutamente sconcertante, a testimoniare la sostanziale intangibilità della bottiglia: una confezione di detersivo liquido Fairy risalente almeno a 47 anni fa, (così si desume leggendone l’etichetta anch’essa quasi perfettamente conservata) che non riporta l’indicazione di peso dei decimali introdotta sui prodotti del Regno nell’ormai lontano 1971.

“Siamo sconcertati dalla quantità di rifiuti spinti dall’acqua sulla spiaggia ed è stato scioccante scoprire quanto a lungo questa immondizia possa sopravvivere danneggiando in ultima analisi la natura”, ha commentato su Facebook la Guardia Costiera locale, artefice dello spiacevole ritrovamento.

Articoli correlati

*

Top